ANCONA – Il Comitato direttivo del “Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio” si è svolto presso il comune di Ancona venerdì 28 maggio. Il Comune di San Benedetto, che ne fa parte, era rappresentato dal vicesindaco Antimo Di Francesco.

Nel suo intervento, Di Francesco ha ribadito che l’Europa è l’unica vera grande speranza di rilancio per le nostre realtà in crisi. «Ritengo – ha aggiunto il vicesindaco – che il Forum delle città dell’Adriatico e dello Ionio debba proseguire nel percorso intrapreso affinché si possano perseguire obiettivi condivisi e sviluppare delle progettualità integrate finalizzate alla intercettazione di finanziamenti europei a sostegno di programmi sociali, culturali, turistici ed infrastrutturali».

Il Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio, nato ad Ancona il 30 aprile 1999, è un’associazione che riunisce più di trenta città costiere in Italia, Albania, Bosnia Herzegovina, Croazia, Grecia, Slovenia, Montenegro. Ha lo scopo di costruire e sviluppare l’integrazione economica, sociale, ambientale e culturale della comunità adriatica e ionica e di collaborare alla realizzazione dell’integrazione europea e del suo allargamento.

Le città che partecipano alle attività del Forum sono: Durazzo, Lezhe, Shkoder e Valona (Albania); Neum (Bosnia Herzegovina); Dubrovnik, Ploce, Pula, Rijeka, Split e Zadar (Croazia); Corfù, Igoumenitsa e Patrasso (Grecia); Ancona, Bari, Barletta, Brindisi, Cesenatico, Chioggia, Civitanova Marche, Fano, Molfetta, Pesaro, Pescara, Ravenna, Rimini, San Benedetto del Tronto, Senigallia, Taranto, Termoli, Venezia e Trieste (Italia); Koper (Slovenia); Bar (Montenegro).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 344 volte, 1 oggi)