TORTORETO – Si è svolto giovedì 3 giugno a Pescara l’incontro tra l’assessore provinciale Francesco Marconi, il vicepresidente Renato Rasicci, il direttore del settimo tronco per “Autostrade per l’Italia” Mario Cavallaro e, il dirigente nazionale dell’AnasPlacido Migliorino, per definire la messa in sicurezza del viadotto del Salinello sull’autostrada A/14 nel territorio di Tortoreto. L’intento è quello di installare anche sul lato nord del ponte le reti di protezione che dovrebbero impedire il verificarsi di casi di suicidio, per i quali il viadotto è tristemente noto sul territorio.
Il progetto, che avrà una corsia preferenziale, sarà redatto quest’estate, sottoposto all’attenzione della Provincia e inserito nel bilancio dell’Anas a novembre, per far partire poi i lavori a gennaio 2011.
Da quando è stato costruito, sul ponte del Salinello nel corso degli anni hanno trovato la morte gettandosi nel vuoto 45 persone. «Ddobbiamo dare atto – hanno affermato i due assessori provinciali Rasicci e Marconi – della disponibilità e dell’attenzione mostrata dai vertici delle due società che hanno concordato sul fatto che la messa in sicurezza del viadotto autostradale non è più rinviabile».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.001 volte, 1 oggi)