SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non sarà Massimo Esposito il prossimo manager dell’ospedale civile “Madonna del Soccorso” e di tutta la zona 12 dell’azienda sanitaria regionale. L’attuale commissario straordinario della sanità pubblica sambenedettese non rientra nella terna dei nomi pervenuti alla conferenza dei sindaci della zona 12 venerdì pomeriggio.

La terna è composta da Franco Dolcini, attuale direttore del presidio ospedaliero di alta specializzazione “Salesi” di Ancona, Gaetano Costantini, attuale direttore finanziario della Rank Xerox, e di Antonio Novelli, direttore della sstruttura “Abitare il tempo”. Lo ha comunicato al sindaco Gaspari, capofila della conferenza dei sindaci, il direttore generale della Asur Pietro Ciccarelli.
Il successore di Giuseppe Petrone sarà uno di questi tre professionisti. Lo deciderà la Regione, previo ascolto del parere consultivo della conferenza dei sindaci della zona 12, che verrà espresso lunedì 7 giugno.

Non viene dato seguito, così, alla richiesta che era pervenuta da alcuni primari per confermare alla guida della zona 12 il commissario straordinario Esposito.

Interpellato a proposito, il sindaco Gaspari afferma a Rivieraoggi.it: «Massimo Esposito ha lavorato bene in questo periodo, ne abbiamo dato testimonianza pubblicamente. Ha assolto con merito al suo ruolo di traghettatore dopo le dimissioni del direttore Petrone. Registro la scelta della Asur, credo che da parte della direzione generale abbia prevalso un orientamento al rinnovo nei vertici delle varie zone».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.410 volte, 1 oggi)