MARTINSICURO – Quattro giorni di eventi culturali e contatti istituzionali. La visita della delegazione martinsicurese a Las Palmas dal 26 al 29 giugno per il gemellaggio è stata densa di impegni e ha portato alla definizione di una serie di collaborazioni future che saranno avviate tra Martinsicuro e la città delle Isole Canarie.

Il resoconto del viaggio è stato illustrato nel corso di una conferenza stampa del consigliere delegato alla Cultura Massimo Vagnoni e dall’assessore al Turismo Patrizia Ciufegni. Presente anche Salvatorino Puglia, grande amico del console Console italiano alle Canarie Josè Carlo De Blasio, che ha accompagnato la delegazione nella visita di Las Palmas.

«Vorrei che questo gemellaggio fosse sentito da tutti i cittadini – ha affermato Vagnoni –  poiché ci sono state in passato storie e persone che hanno legato le due città. Vogliamo che questo gemellaggio non resti solo sulla carta, ma  che porti vantaggi al nostro territorio in ambito economico e culturale, oltre che in termini di immagine».

Las Palmas, città di 446mila abitanti delle Isole Canarie, in passato ha ospitato numerosi marinai martinsicuresi che vi facevano scalo durante le rotte oceaniche. Molti spesso sceglievano anche di restare, trovando l’amore o le condizioni ideali per cominciare una nuova vita.

La ratifica del gemellaggio si è tenuta il 27 maggio nel Comune di Las Palmas, alla presenza dei due sindaci Jeronimo Saavedra e Abramo Di Salvatore, della delegazione martinsicurese, delle autorità politiche ed istituzionali del posto e di otto consoli di varie nazionalità. Nel pomeriggio alla città di Martinsicuro è stato intitolato il Belvedere Mirador, una piazza di circa 600 metri quadri da cui si può ammirare il porto e il panorama della città affacciata sul mare.

Gli appuntamenti sono si sono poi susseguiti nei giorni successivi, con la visita al Teatro “Perez Galdo”, alla casa di Cristoforo Colombo, all’Istituto alberghiero della città. Di Salvatore, Vagnoni, Puglia e la Ciufegni hanno poi anche partecipato alla presentazione di un libro e all’intitolazione di una targa alla ditta italiana Italcable, che fu attiva a Las Palmas dal 1922 al 1985.

«Abbiamo ricevuto un’accoglienza molto calorosa – ha commentato l’assessore al Turismo – che ci ha fatto  comprendere quanto sia importante avviare tra le due città uno scambio di reciproche esperienze culturali, economiche e sociali».

Tra i progetti già avviati ci sono la promozione del Premio Letterario Internazionale “Città di Martinsicuro” a Las Palmas, a cui hanno risposto diversi autori del posto inviando le proprie opere, mentre nei prossimi mesi di settembre-ottobre è in programma un interscambio culturale di 15 ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Las Palmas con studenti di una stessa scuola del teramano (ancora da individuare) e la partecipazione nel mese di gennaio 2011 alla Rassegna Enogastronomica di Las Palmas, con una serie di prodotti tipici della Val Vibrata e della provincia di Teramo.

Dal 22 al 26 luglio la delegazione canariense sarà ospite a Martinsicuro per la ratifica del gemellaggio nella città truentina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.693 volte, 1 oggi)