ASCOLI PICENO – In un’aula provinciale gremita di giovani e di autorità civili e militari, tra cui il vicario del Vescovo Monsignor Emidio Rossi, è svolta stamani la cerimonia di consegna di una copia della Costituzione, realizzata a cura della Provincia, a tutti i ragazzi neomaggiorenni nel corso del 2010. Un’iniziativa di grande significato, fortemente voluta dal Presidente della Provincia Piero Celani, nel giorno della Festa della Repubblica, per affidare simbolicamente nelle mani delle giovani generazioni la staffetta di quel percorso di libertà e di democrazia iniziato il 2 giugno del 1946.

In sala, anche tanti sindaci con la fascia tricolore, a testimoniare l’attenzione e la condivisione del territorio in una ricorrenza particolarmente importante per la nostra recente storia. A consegnare ai giovani la copia della Carta costituzionale “personalizzata” con il logo della Provincia, oltre al Presidente Celani, il Prefetto Pasquale Minunni e il Presidente del Consiglio Provinciale Armando Falcioni che hanno accolto i ragazzi e i loro familiari, esprimendo il ringraziamento e la vicinanza delle Istituzioni. Nel corso della cerimonia, è stato fatto un augurio speciale al senatore Luigi Natali, che ha compiuto 95 anni proprio nella data del 2 giugno.
«Sono molto orgoglioso di accogliervi e di consegnarvi il testo della nostra Costituzione dove sono racchiusi i principi fondamentali di libertà e democrazia che sono alla base della nostra Nazione – ha dichiarato il Presidente Celani – è importante che impariate a conoscerla ed apprezzarla per prendere consapevolezza dei vostri diritti di cittadini. Occorre superare – ha aggiunto Celani – la disaffezione verso la partecipazione alla vita pubblica delle Istituzioni. E’ importante tornare ad essere presenti e concorrere tutti insieme al bene comune nel segno della coesione e del dialogo».
Anche il Prefetto Minunni si è soffermato sul valore della nostra Carta costituzionale «tra le più moderne e complete d’Europa» e ha esortato i giovani «a leggerla, soprattutto nella prima parte, quella che contiene i pilastri del nostro tessuto democratico e civile».
Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente del Consiglio provinciale Falcioni che ha ricordato «la storia importante della nostra Provincia tra le prime ad essere protagoniste, subito dopo l’Unità d’Italia, e punto di riferimento sul territorio insieme alle altre istituzioni per tutta la comunità locale».
Al termine della significativa e intensa cerimonia il presidente Celani, a nome del territorio, ha voluto consegnare una copia della Costituzione anche al Prefetto quale massimo rappresentante dello Stato nel Piceno. Una foto di gruppo con tutti i ragazzi ha concluso una giornata davvero speciale in occasione del 2 giugno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 316 volte, 1 oggi)