ACQUAVIVA PICENA – Poche parole e nessuna risposta definitiva. Ma dalla bocca di Tarcisio Infriccioli emergono comunque delle importanti rivelazioni su quello che potrebbe essere il destino di Sponsalia 2010.

Al centro delle animate discussioni di questi giorni c’è, come sapete, il tradizionale banchetto nuziale che dovrebbe tenersi il prossimo agosto all’interno della Fortezza di Acquaviva. Il condizionale però è d’obbligo, visto che la storica struttura aspetta ancora di essere risistemata dopo che dei danni subiti lo scorso anno ne hanno limitato parzialmente l’agibilità. Non solo: il patron di Sponsalia Nello Gaetani rinfaccia allo stesso tempo all’amministrazione comunale di non aver fino ad oggi annunciato quanti saranno i finanziamenti destinati alla manifestazione.

«Questo lo deve chiedere al contabile comunale», dichiara Infriccioli. «Spetta a lui dirci quanto possiamo investire in questo momento di grave crisi. Spero di poter dare una risposta al più presto».

In merito alla messa a norma della Fortezza invece, il primo cittadino appare maggiormente deciso: «La richiesta alla sovraintendenza delle Belle Arti è stata inviata, ora aspettiamo solamente l’autorizzazione. Sarebbe dovuta avvenire a inizio giugno, ma così non è stato. Sono molto contrariato, perché già i turisti cominciano a farsi vedere in città. Il tutto dovrebbe tuttavia concludersi entro luglio e dunque l’evento del Palio non corre rischi».

Il sindaco ne approfitta infine per togliersi qualche sassolino dalle scarpe, chiarendo molti punti inerenti la secolare querelle col Cavaliere: «Ci possono essere degli screzi, ma io non ce l’ho mai avuta con nessuno. Non è in atto alcuna guerra personale». E alla domanda sul perché si rifiuti di presenziare alle serate culinarie mensili ed addirittura di salutare Gaetani, risponde seccamente: «E’ lui che non mi rivolge lo sguardo ogni volta. E, riguardo alle cene, il sottoscritto non è stato mai invitato».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 641 volte, 1 oggi)