MARTINSICURO – «L’estate è alle porte e il calendario degli eventi ancora non è pronto»: Massimo Clementoni, presidente della Pro Loco di Martinsicuro denuncia i ritardi che puntualmente si ripresentano ogni anno nell’organizzazione degli appuntamenti estivi. «La Pro Loco ha presentato mesi fa all’amministrazione comunale le date delle manifestazioni, ma ad oggi ancora non abbiamo avuto risposte certe e non sappiamo se una parte dei nostri eventi si svolgeranno o meno». Tra le difficoltà principali, per Clementoni ci sarebbe la mancanza di coordinamento tra le numerose associazioni del territorio, che molto spesso richiedono per le rispettive manifestazioni una stessa serata, con la conseguenza di generare discussioni o confusione nell’allestimento del calendario.

«Si dovrebbe cercare di spalmare gli eventi in un arco di tempo il più lungo possibile, – prosegue Clementoni – ed invece tutti chiedono le date più importanti di luglio e agosto, con la conseguenza che ogni anno il calendario è soggetto a modifiche e variazioni fino all’ultimo momento, e lo svolgersi di alcune manifestazioni rimane incerta fino alla fine».

Gli attriti poi sorgerebbero anche per l’atteggiamento dell’amministrazione comunale che «con alcune associazioni minoritarie, che organizzano uno o due eventi l’anno, si mostra accondiscendente su qualsiasi richiesta avanzata, mentre con altre più grandi che preparano in città dai 20 ai 40 eventi l’anno è meno accomodante e più esigente».

In questa settimana il presidente della Pro Loco avrà degli incontri con il consigliere delegato alla Cultura Massimo Vagnoni e l’assessore al Turismo Patrizia Ciufegni, dai quali asserisce che dovrà ottenere delle risposte «per risolvere alcune questioni ancora in sospeso e riuscire così a fare un bel calendario anche in tempi di crisi».

Intanto prosegue il lavoro per organizzare “Olè el Toreador”, uno degli eventi di punta dell’estate martinsicurese. «La manifestazione è cresciuta ed ha allargato i confini di riferimento – ha affermato Clementoni – tanto che le selezioni non si terranno solo a Martinsicuro. Si parte il 4 giugno a Cerchiara (frazione di Isola del Gran Sasso, ndr) e poi si proseguirà in una serie di locali del teramano e delle vicine Marche».

La manifestazione targata Pro Loco ha attirato anche l’attenzione di alcune tv regionali e l’interesse di un sindaco della Val Vibrata che avrebbe insistito parecchio con Clementoni per ospitare nella sua città la serata conclusiva, che nelle scorse edizioni a Martinsicuro ha richiamato migliaia di turisti. «Esportiamo il nome di Martinsicuro nell’intero Abruzzo, e questo è possibile grazie al lavoro di tanti volontari della Pro Loco che lavorano con impegno e gratuitamente per la propria città».

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 429 volte, 1 oggi)