ASCOLI PICENO – Un’antica casa colonica (già di proprietà dell’Istituto Agrario) ristrutturata dalla Provincia con un finanzaimento regionale e attrezzata per ospitare minori in difficoltà. E’ la Comunità educativa “La Navicella”, inaugurata in questi giorni ad Ascoli: otto posti letto per ospitare stabilmente minori di età compresa tra i tre ed i tredici anni, residenti nei Comuni delle Province di Ascoli Piceno e Fermo e un ulteriore posto a disposizione per la pronta accoglienza in caso di emergenza.

La gestione della comunità è stata assegnata, con gara ad evidenza pubblica, alla Cooperativa Sociale AMA-Aquilone di Castel di Lama.

E’ stato firmato in sala giunta della Provincia un protocollo d’intesa per la supervisione e la consulenza professionale all’equipe della Cooperativa AMA-Aquilone incaricata della gestione operativa della comunità, da parte degli specialisti che fanno capo al Consultorio Familiare della ASUR Zona Territoriale n. 13 di Ascoli. Il documento è stato firmato dal vice presidente e assessore alle Politiche Sociali Pasqualino Piunti, dal direttore del Consultorio Familiare Vincenzo Luciani e dal presidente della Cooperativa Ama-Aquilone Francesco Cicchi.

«Viene costituito un importante servizio nelle Marche, che rappresenta un ulteriore grado di civiltà per tutto il territorio – ha dichiarato il vice presidente Pasqualino Piunti – un presidio con un grande vantaggio logistico-geografico: infatti non sarà più necessario ricorrere a strutture lontane per l’assistenza e l’accoglienza ai minori marchigiani. Un risultato ottenuto grazie all’impegno del presidente Piero Celani che ha seguito con grande sensibilità la delicata tematica fino al conseguimento dell’importante accordo che rende operativa la struttura. Con il protocollo siglato – ha aggiunto Piunti – si garantisce un elevato standard di servizio ad una struttura che ha la prerogativa di avere una retta giornaliera (a carico dei Comuni di residenza/domicilio dei minori ospitati) che è tra le più basse d’Italia: solo €. 94,50/giorno pro capite contro una media nazionale che è dell’ordine dei 110 euro x giorno».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 504 volte, 1 oggi)