SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – «Tra le aziende ed il nostro istituto la collaborazione deve continuare e svilupparsi». Nella conferenza stampa organizzata nell’Istituto Tecnico Industriale di Sant’Egidio, il Dirigente Scolastico Danilo Massi conquista il pieno sostegno del CNA provinciale per il progetto formativo dei “laboratori aperti” nelle aziende locali. Il protocollo d’intesa firmato con il presidente del CNA di Teramo, Gianfredo De Santis, vede l’associazione di categoria come interlocutore tra l’Istituto e le imprese locali, soprattutto del campo tessile, col fine di preparare tecnici qualificati e formati pronti per il mondo del lavoro. A detta degli esponenti della Confederazione Nazionale Artigianato, infatti, in questo momento di crisi le aziende hanno bisogno di personale specializzato e per questo motivo è molto importante aiutare la scuola nel suo compito di formare e aiutare gli studenti a scoprire le proprie capacità.
Il progetto dell’Iti si prefigge di avviare una serie di collaborazioni con le imprese locali per la formazione degli studenti, perseguita attraverso diverse soluzioni: sostegno economico, tirocini formativi, donazioni di attrezzature, incontri tra scuola e professionisti di settore. Ma l’istituto scolastico punta alla realizzazione di un polo formativo tecnologico di eccellenza in Val Vibrata, ragion per cui una serie di offerte ed opportunità formative e culturali in via di programmazione per l’anno scolastico 2010/2011 saranno rivolte non solo agli studenti ma anche ad altri giovani del territorio.
La proposta ha trovato pieno appoggio nelle autorità presenti all’incontro: i sindaci di Sant’Egidio ed Ancarano, il responsabile dell’Ufficio Scolastico Provinciale Lantino Romani ed il consigliere regionale Emiliano Di Matteo, che considera necessaria, date le poche risorse pubbliche «una sinergia tra istituzioni e privati che porti alla selezione degli obiettivi e poi alla competitività».

Nello stesso incontro il Dirigente Scolastico ha stipulato un accordo con il direttore del Conservatorio Braga di Teramo, Antonio Castagna, che ha promesso una collaborazione tra i docenti di musica del suo istituto e quelli dell’ITI di Sant’Egidio.

L’Associazione Amici del progetto Uomo2 e gli esponenti  del Centro di Solidarietà (CEIS) di Pescara, hanno invece presentato gli importanti progetti relativi alla soluzione del disagio giovanile e della difficile integrazione dei disabili nella scuola, che li vedrà partner dell’Istituto nei prossimi anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 430 volte, 1 oggi)