ANCONA – E’ giunta in Cina la delegazione del Sistema Marche organizzata dalla Regione Marche in collaborazione con l’Unione delle Camere di Commercio in Cina. Il gruppo, guidato dal presidente della Regione Gian Mario Spacca, avrà di fronte una settimana cadenzata da un programma intenso, frutto della concertazione tra soggetti pubblici e privati.

«Tre – spiega Spacca – le principali finalità del viaggio: sostenere in Cina un’azione di penetrazione delle piccole e medie imprese nel sistema economico; promuovere ulteriori investimenti; promuovere la conoscenza della Regione Marche e del suo sistema economico nel grande mercato cinese. Questa iniziativa rientra in una logica di sistema che coinvolge il mondo dell’impresa e della cultura, dell’università e dell’associazionismo, all’interno di una rete strategica capace di esprimere un’azione comune e sincronizzata. Solo in questo modo è possibile guadagnare ulteriori posizioni nel mercato cinese».

Obiettivo prioritario  della missione è la partecipazione delle Marche per la prima volta all’Expo Universale che si svolge a Shanghai.  Dall’1 al 15 giugno la nostra Regione  avrà un proprio spazio ispirato alle Winx e chiamato “Le Marche: the land of magic“. «In questo contesto – prosegue Spacca – è nostra intenzione sviluppare anche ulteriori rapporti economico-commerciali con la Provincia dello Jiangsu». Sia a Shanghai che a Nanchino capitale dello Jiangsu infatti, si effettueranno incontri bilaterali per le aziende, tavoli tecnici in ambito di cooperazione universitaria, logistica, riqualificazione urbana, cultura e turismo. Infine l’ultimo giorno della missione, il 15 giugno, è prevista l’inaugurazione dello show room Consorzio Elpidiense della calzatura.

La delegazione oltre che dai rappresentanti istituzionali è composta da più di 50 imprenditori ed operatori economici marchigiani. La prima tappa è Shanghai.

Il primo giugno all’Auditorium dell’Expo’ il Presidente Spacca interverrà per presentare il Sistema economico delle Marche. Seguirà la relazione del professor Gian Luca Gregori, preside della facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche e l’illustrazione di alcuni casi di eccellenza delle aziende marchigiane che operano nel mercato cinese nel settore delle tecnologie innovative a basso impatto ambientale (Ariston, Faam, Guzzini, Loccioni).

Nel pomeriggio si terrà una serie di eventi con i buyers cinesi per i settori progettazione d’arredo, fashion, commercializzazione vino.

La giornata si concluderà con una serata di gala promossa dal Governo Italiano e dall’Ice.

In occasione della missione in Cina il 3 giugno a Nanchino il presidente Spacca inaugurerà, dopo Pechino e Shanghai, la mostra “Matteo Ricci: incontro di civiltà nella Cina dei Ming”.

L’evento è organizzato dalla Regione Marche che, nell’intento di realizzare strategie di internazionalizzazione attiva nei confronti del mercato cinese,  ha ideato e promosso il “Progetto Padre Matteo Ricci (Macerata 1552 – Pechino 1610)”. Il progetto racchiude tutte le iniziative della Regione, attuate in collaborazione con il Comitato Promotore delle Celebrazioni del IV Centenario della morte di Padre Matteo Ricci, che si stanno sviluppando nel triennio 2009-2011.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 263 volte, 1 oggi)