ASCOLI PICENO – La seduta di consiglio comunale di mercoledì si è aperta con diverse interrogazioni rivolte dall’opposizione all’amministrazione. Il consigliere dell’Udc Francesco Viscione ha chiesto su quale base siano stati stabiliti il numero dei dossi e il loro posizionamento in alcune strade, sottolinanado la pericolosità di alcuni di essi per i motociclisti soprattutto nelle ore notturne vista la scarsa illuminazione.

L’assessore Silvestri ha spiegato che il progetto risale ad un bando del 2003 e nel gennaio 2009 sono stati approvati 19 dossi di 7 centimentri, ai quali se ne sono aggiunti altri su richiesta dei residenti di alcune zone come Monticelli.

I consiglieri del Pd Bastiani e Bellini hanno posto interrogazioni sull’affidamento di alcuni lavori per il rifacimento di alcune strade urbane e sui lavori relativi al parcheggio di Via Colombo. «Una spesa di centocinquanta mila euro è stata divisa in somme più piccole per favorire l’affidamento diretto, per altro ad un unica ditta», ha affermato Valentina Bellini (Pd), alla quale l’assessore ha replicato riferendo che si trattava di interventi urgenti per i quali è previsto il cottimo fiduciario.

Sulla questione dei lavori in Via Colombo, dove sono previsti anche nuovi posti auto, chiede spiegazioni Gianfranco Bastiani (Pd), sostenendo che «il progetto iniziale, approvato ai tempi del sindaco Celani, è nel frattempo cambiato di molto, senza che però fosse nuovamente discusso in consiglio, trattandosi di vairazione urbanistica. E soprattutto è cambiato di molto anche il costo dell’opera, con un raddoppio delle spese. Elemento anche questo che sarebbe dovuto passare nuovamente in consiglio visto che la variazione è superiore al 20%». Per Bastiani, infine, i lavori prevedono l’azzeramento di molti spazi verdi previsti nell’inziale progetto, «a causa di una arteria nuova tra Via Rimemebranza e Via Colombo che anzi contribuirà ad aumentare il traffico e l’inquinamento».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 372 volte, 1 oggi)