OFFIDA – Gli esponti del Pdl, di Offida, Simone Corradetti, Marcello Camela e Marco Lanciotti, in risposta alle dichiarazioni del coordinatore comunale Umberto Svizzeri, che ha sostenuto, a mezzo stampa, la posizione di capogruppo di Elisabetta Palmaroli, sentono la necessità, a loro volta, di chiarire la questione interna al Pdl di Offida.

«A scanso di ogni equivoco e interpretazioni fantasiose sulla questione, sono stato regolarmente riconosciuto come capogruppo consiliare dalla maggioranza dei consiglieri il 26 aprile 2010 durante una riunione dei consiglieri, regolarmente convocata. Bisogna precisare che durante l’incontro, non hanno partecipato Elisabetta Palmaroli e Geremia Acciarri» esplicita Simone Corradetti.

Il consigliere di centro destra in risposta alle dichiarazioni forte di Svizzeri: «Nessuno organo di partito locale provinciale e regionale ha condiviso, approvato e concesso modifiche di struttura. Chi non è d’accordo esca dal Pdl», sostiene che i vertici del partito hanno lasciato completa autonomia alle determinazioni dei consiglieri perché esula dalla loro competenza influire sull’organizzazione interna del gruppo consiliare, che deve rispondere solo ai propri elettori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 660 volte, 1 oggi)