SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sostenere individui locali pronti ad imprendere, ma che necessitano di finanziamenti istantanei e assistenza manageriale. Questo il fine della Fondazione Ottavio Sgariglia Dalmonte, costola della nota Fondazione Carisap, che con un atteggiamento di sostituzione – o completamento – alla banca desidera aiutare quelle aziende del territorio capaci di presentare progetti validi, innovativi ma soprattutto fattibili.«L’idea nacque prima che la crisi ci coinvolgesse – puntualizza Donatella Calvelli, presidente della Fondazione Dalmonte – ma oggi può rappresentare un valido strumento di reazione. Ci rivolgiamo a tutti, anche alle associazioni no-profit».

Le garanzie economiche del singolo non sono dunque d’importanza primaria. Al centro di tutto vi sono, come detto, i propositi. Di imprese di nicchia, magari di arte, ceramiche, software informatici, che cercano un rilancio senza trovare tuttavia un sostegno concreto.

Soddisfatto dell’iniziativa il sindaco Gaspari, intervenuto all’incontro tenutosi all’Auditorium Tebaldini ed intitolato “Tiriamo fuori le idee!”: «Bisogna puntare alla qualità, meglio ancora se corale. Con l’individualismo non si va da nessuna parte».

Per maggiori informazioni, contattare il numero 0736.259329 o visitare il sito www.fondazioneottaviosgariglia.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 327 volte, 1 oggi)