ASCOLI PICENO – E’ partita sabato 22 maggio con “la visita nelle scuole: i nonni raccontano”, la Settimana della Famiglia, manifestazione organizzata dal Comune di Ascoli e l’Assessorato alle Politiche sociali. La prima iniziativa del programma, ha fatto incontrare i ragazzi delle classi delle scuole elementari e medie con i tanti anziani dei circoli cittadini, che hanno dato la loro disponibilità per sensibilizzare sul tema della tradizione e dell’identità territoriale mediante i racconti di un “nonno”.

La mattinata ha visto poi la partecipazione al Consiglio Comunale dei Bambini, presso la Sala della Ragione, delle classi quarte del Preziosissimo Sangue e di Sant’Agostino e delle sezioni A, B e C della Malaspina. Gli alunni avevano già svolto, durante l’anno scolastico un progetto di educazione civica “Educazione alla legalità”.

I protagonisti del programma pomeridiano sono stati il professor Luigi Morganti nel dibattito “La famiglia a regola d’arte; il “Concerto di poesia” alla chiesa S. Andrea organizzato dalla Fenacom; e il convegno “Costruiamo la famiglia” alla Sala Pastori del Polo Sant’Agostino, in cui sono intervenuti psicologi e psicoterapeuti che hanno reso la loro disponibilità anche a colloqui individuali di approfondimento.

Sempre nella Sala della Ragione, Luigino Bruni, professore associato di Economia Politica presso la Facoltà di Economia dell’Università di Milano-Bicocca – autore di diversi saggi, tra i quali “Il prezzo della gratuità: la famiglia come risorsa per l’economia e la società” – ha esposto la sua tesi che descrive la famiglia come produttrice di capitale sociale e beni relazionali.

Il primo incontro della manifestazione si è concluso con la proiezione presso la Sala l’impronta del film “Il mio piede sinistro” di Jim Sheridan, cineforum organizzato dalla Pastorale familiare, la pastorale giovanile e l’associazione La Meridiana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.361 volte, 1 oggi)