SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Impegno per promuovere la cultura sul territorio e per attivare una fitta rete di sinergie in ambito sociale al fine di aiutare i più bisognosi. Questo è lo scopo principale delle ultime due iniziative intraprese dal Rotary Club San Benedetto del Tronto Nord.

Due iniziative che si sono concentrare nel fine settimana passato. Venerdì 21 maggio infatti si è svolto un convegno in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche sul futuro del consumi. L’evento, presieduto da Piero Alberto Capotosti presidente emerito della Corte Costituzionale, è stato l’occasione per presentare il volume dal titolo “Consumo e consumismo” dI Gerardo Villanacci, docente presso l’Ateneo Dorico, e per discutere sul fenomeno del consumo anche attraverso una ricerca condotta nelle Marche.

Al convegno che registrato oltre 200 presenze, hanno partecipato molti docenti della Politecnica, dal preside della Facoltà di Economia Gianluca Gregori, ai docenti Francesco Chelli e Daniele Mantucci ma anche molti avvocati della provincia e lo stesso presidente dell’Ordine degli avvocati Francesco Marozzi.

Domenica 23 maggio, invece è stato inaugurato, presso il Centro Sociale Biancoazzurro il percorso tattile per ipovedenti alla presenza del Vescovo Gervasio Gestori, del Governatore del Rotary 2090 Ferruccio Squarcia e dell’Assessore alla Cultura Margherita Sorge.

«Il centro diurno da anni ormai offre servizi alle persone disabili e organizza attività educative, riabilitative e di inserimento sociale per le persone affette da disagio mentale – ha affermato Angelo Camaioni, presidente del Rotary Club San Benedetto Nord – Il nostro Club si è solo impegnato al fine di implementare un’offerta ormai ricca. Abbiamo voluto far sì che bambini e ragazzi con difficoltà alla vista avessero la possibilità di frequentare il centro attraverso la realizzazione di un percorso tattile per non vedenti e ipovedenti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 351 volte, 1 oggi)