SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono iniziati da qualche giorno, e termineranno in agosto, i lavori di messa in sicurezza e riqualificazione dello spazio verde di 27 mila metri quadrati dell’ex fornace Cerboni compreso tra le vie Ustica, Galanti e Lampedusa. Si tratta di una vasta area sovrastante la zona urbanizzata, molto suggestiva sia per la sua dislocazione su più livelli sia per il suo “affaccio” che consente una stupenda vista sul mare

Il Consorzio “Marche Verdi” di Fabriano, che si è aggiudicato il relativo appalto, sta dunque lavorando per la messa in sicurezza di un’area che si sviluppa su diversi livelli, oggi collegati da piccoli e scivolosi sentieri,. E dunque si procederà a proteggere e sostenere le scarpate mediante l’utilizzo di tecniche di ingegneria naturalistica (con la collocazione di palizzate intervallate da alberi ed arbusti), il taglio della vegetazione infestante ed invasiva, la regimazione delle acque. Poi saranno realizzate staccionate lungo il perimetro esterno dell’anello sentieristico e del belvedere sovrastante l’area. Insomma, entro l’estate la città potrà disporre di un nuovo spazio verde dove poter trascorrere giornate all’aria aperta, fare attività fisica, portare i bimbi a giocare: un’oasi nel pieno centro urbano.

L’intervento è resto possibile dall’assegnazione di uno stanziamento dell’Autorità di Bacino regionale di 156.000 euro ed è stato preceduto da uno studio con relativo progetto condotto dalla società cooperativa Pro.Mo.Ter.,

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 745 volte, 1 oggi)