SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Migliaia di pneumatici ammassati in una discarica abusiva nei pressi di via Val Tiberina. Il ritrovamento è stato effettuato dai Carabinieri a seguito di una serie di indagini. Venerdì sera 21 maggio i militari dell’Arma hanno seguito un furgone che si inoltrava per un viottolo in via Val Tiberina. Dopo alcuni minuti di appostamento in attesa di ulteriori svulippi, nella zona è arrivato un altro furgone, e sono stati avviati movimenti sospetti di scarico.

Tutta l’area circostante era stata trasformata in una vasta discarica di penumatici. I Carabinieri sono quindi intervenuti fermando i conducenti dei mezzi, che sono risultati essere due extracomunitari, un sudafricano 45enne residente nella provincia di Teramo ed un sudamericano 44enne con dimora nel territorio della Riviera. Entrambi sono stati condotti al Comando e al sudafricano, dichiaratosi commerciante, è stata riscontrata la falsa assicurazione del furgone. 

L’operazione, coordinata dal Capitano Massimo di Lena si è conclusa con la denuncia dei due per gestione di discarica abusiva con rifiuti speciali, il sequestro dei furgoni, e la delimitazione dell’area. Nessun provvedimento a carico del proprietario del terreno, che è risultato estraneo alla vicenda.

Ora le indagini continuano per appurare se ci sia stata un’eventuale connivenza tra i due e alcuni gommisti della zona per la quale i denunciati si sarebbero offerti per lo smaltimento dei pneumatici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 844 volte, 1 oggi)