ANCONA – Tutto pronto per la partitissima: domenica 23 maggio, al campo federale “Paolinelli” di Ancona, Centobuchi e Pro Calcio Ascoli si sfideranno per la finale del campionato Giovanissimi Regionale. Un traguardo notevole per entrambe le formazioni, per una partita che sarà all’insegna dello sport e dello spettacolo.
I precedenti parlano chiaro: nel girone C del campionato Giovanissimi, la Pro Calcio si è classificata prima con 70 punti, il Centobuchi secondo con 65, nonostante il migliore attacco (114 reti contro gli 84 della formazione ascolana), e la seconda miglior difesa (19 reti, la Pro Calcio 24).
Il Centobuchi poi ha vinto i “play off“, ovvero il triangolare tra le tre seconde dei tre gironi. Oltre i monteprandonesi, si erano qualificati la Robur Macerata (seconda nel girone B) e la Vis Pesaro (girone A).
Il 2 maggio pareggio 3-3 tra Robur e Centobuchi, con reti biancocelesti di Jacopo Valori, Stefano Capriotti e Christian Petritola. La regola dei play off prevedeva poi i rigori, vinti dal Centobuchi per 4-3. Quindi la classifica vedeva il Centobuchi a 2 (pareggio più un punto di vittoria ai rigori), Robur 1 e Vis a 0.
La Vis poi batteva, il 5 maggio, 5-2 i maceratesi. Classifica: Vis 3, Centobuchi 2, Robur 1.
Il sorpasso avveniva con la vittoria dei biancocelesti per 4-2, con doppiette di Andrea Liberati e Cristiano Tofoni. Centobuchi 5, Vis 3, Robur 1.
Siamo così giunti alle emozionanti semifinali: Centobuchi-Aesina F.L.E. 1-0 all’andata con rete ancora di Tofoni, mentre al ritorno, a Jesi, i monteprandonesi si imponevano 3-1, con reti di Adam Censori, Jacopo Valori e Andrea Liberati.
La Pro Calcio invece superava la Vis Senigallia (1-0, 1-1).
Che vinca il migliore, e lo sport.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.240 volte, 1 oggi)