SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si terrà lunedì 24 maggio l’incontro fra i rappresentanti Cgil-Cisl e l’assessore regionale alla Sanità Mezzolani, inerente la vicenda della casa di cura Stella Maris.

Afferma Francesco Neroni, segretario provinciale Cgil Funzione Pubblica: «Abbiamo chiesto un formale intervento nei confronti dell’Amministrazione della Casa di Cura. A distanza di oltre 50 mesi dalla scadenza del Contratto della Sanità privata e dopo aver raggiunto un accordo con l’associazione regionale Aiop, l’Amministrazione della Casa di cura si ostina a non applicarlo, rifiutandosi di erogare gli arretrati relativi al biennio 2006/2007. E’ rimasta l’unica struttura sanitaria della Regione Marche a non applicare l’accordo regionale, mentre il personale continua a impegnarsi con livelli di assistenza e carichi di lavoro che condizionano fortemente la qualità del servizio e con una preoccupazione crescente per le prospettive future di una struttura che non ha investito e non investe a sufficienza per il proprio avvenire».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 576 volte, 1 oggi)