ANCONA – Le Marche sono seconde in Italia, dietro la Lombardia e prima della Toscana, per virtuosità ed efficienza del sistema sanitario e, nel 2009, hanno presentato un attivo di 17,5 milioni di euro. Secondo il governatore Gian Mario Spacca si tratta della «dimostrazione della validità delle misure adottate dal governo regionale per riportare i conti della sanita’ in ordine. La certificazione dei conti da parte del ministero dell’Economia è il riconoscimento dell’intenso lavoro svolto in questi anni non solo per risanare i bilanci, ma per accrescere contemporaneamente gli standard qualitativi e l’efficienza dei servizi per i cittadini».

Spacca poi ha ricordato il secondo posto ottenuto nello studio commissionato dai ministeri della Salute e del Lavoro, il quarto nella classifica del ministero della Pubblica amministrazione e Innovazione, il terzo nello studio del ministero del Welfare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 388 volte, 1 oggi)