SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune rende noto che procede secondo il programma annuale la disinfestazione da topi e insetti di tutte le aree pubbliche del Comune di San Benedetto. Da anni, la ditta incaricata è la Quark srl che opera con sistemi diversi per i diversi tipi di parassiti con quattro addetti coordinati da Benito Funari.

La derattizzazione viene condotta tutto l’anno utilizzando oltre 550 “rat-box” che si trovano nelle strade cittadine e che vengono ricaricati ogni 45 giorni con esche al veleno. Spiega Funari: «Dalla nostra esperienza sappiamo che quando i cittadini avvistano i topi, vuol dire che essi hanno ingerito il veleno delle esche e quindi la loro sorte è segnata in brevissimo tempo. Riteniamo comunque che la situazione sia sotto controllo e non abbiamo notizia di particolari emergenze, anche se siamo sempre disponibili ad approfondire eventuali segnalazioni».

La disinfestazione anti-zanzare è invece partita durante l’ultima settimana di aprile con tre sistemi “biologici”: antilarvale in pastiglie inserite nelle caditoie e “bacillus thuringiensis” in forma liquida immesso in canali di scorrimento e fossi. Il terzo trattamento è quello forse più “tradizionale”, ovvero la nebulizzazione di “adulticida” in parchi e giardini comunali nel corso della notte. Questi trattamenti vengono ripetuti per tre giorni a settimana.

«Dal nostro punto di vista», conclude Funari, «il territorio comunale è sotto controllo, ma è chiaro che ci riferiamo alle aree pubbliche, più o meno il 25% del totale. È fondamentale la collaborazione dei privati che devono fare particolare attenzione ai ristagni d’acqua dove prolificano larve di zanzare».

Per informazioni e segnalazioni: Quark srl, tel. 0735.86454 oppure URP del Comune di San Benedetto: 0735.794405 – 430.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.751 volte, 1 oggi)