SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdì 21 maggio la Samb Calcio ha indetto una conferenza stampa nella quale verrà presentato il progetto di messa a norma dello stadio Riviera delle Palme predisposto dalla società rossoblu. Per quella data, infatti (forse già il 18) si dovrebbe conoscere l’esito del bando di gara del Comune, che, come si ricorderà, prevede la copertura dell’intero impianto sportivo, l’adeguamento per 15 mila spettatori (tornelli di ingresso, tutti posti a sedere), e un introito ventennale nelle casse della Samb Calcio grazie alla predisposizione di pannelli fotovoltaici nell’intera copertura.
In quella stessa occasione si conosceranno anche i nomi dei due primi acquisti rossoblu: negli ultimi giorni si sono fatti quelli degli attaccanti Pazzi (impegnato però nei play off di Seconda Divisione col Fano), Scandurra della Lucchese e Miani dell’Atessa (ma la società ha smentito).
Inoltre a breve la società farà conoscere i prezzi degli abbonamenti della prossima stagione sportiva: la promozione del Chieti in Seconda Divisione elimina una pericolosa rivale nel prossimo campionato, che comunque, se sarà riconfermato il girone Marche-Abruzzo-Molise, vede tra le favorite L’Aquila, Civitanovese, Teramo, Santegidiese (alcune di queste formazioni stanno disputando i play off).
Il 24 maggio, invece, incontro con i sottoscrittori dell’associazione Tifosi Pro Samb che hanno intenzione di raccogliere fondi da parte dell’intera tifoseria (piani “alti” compresi) al fine di un ingresso nel consiglio di amministrazione della Samb.
A tal riguardo è probabile che a breve Spina e Bartolomei facciano conoscere i dati relativi alla stagione appena conclusa, come da loro dichiarato in nome della massima trasparenza.
Si parla di un milione di euro spesi per il campionato di Eccellenza, e di un altro milione necessari per allestire una squadra di vertice in Serie D. Le cifre si equivalgono sia perché l’anno passato si è di fatto costruita una formazione da Serie D, sia perché in Serie D quattro sono gli “under” obbligatori, cosa che fa abbassare un poco l’esborso necessario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.392 volte, 1 oggi)