SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo spettacolo teatrale “Maratona di New York” di Edoardo Erba, interpretato e diretto da Cristian Giammarini e Giorgio Lupano e prodotto dal Teatro Stabile delle Marche, andrà in scena da venerdì 21 a domenica 30 maggio nella sala Fassbinder dell’ElfoPuccini di Milano.

La produzione è nata grazie al progetto “Officina Concordia”, ideato e patrocinato dal comune di San Benedetto del Tronto e dall’Amat ed andata in scena per la prima volta nel febbraio 2009 al Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto. (clicca qui per un approfondito servizio multimediale di Rivieraoggi.it).

“Maratona di New York” è stata tradotta in undici lingue e pubblicata in sei. La continuano a rappresentare a Londra, Edinburgo, Parigi, Barcellona, Buenos Aires, Boston, Tel Aviv, Sidney, Bombay, Wellington in Nuova Zelanda, a partire dal debutto del 1993 con Luca Zingaretti e Nicola Armando. Una sfida fisica (oltre che verbale) per tutti gli attori che l’hanno portata in scena, impegnati a correre per l’intera durata della pièce. E un’impresa non scontata per il sambenedettese Cristian Giammarini, apprezzato attore di scuola ronconiana, ormai di casa al Teatro dell’Elfo, e Giorgio Lupano, artista che si muove con disinvoltura tra teatro, televisione e cinema, che scelgono il testo di Edoardo Erba per la loro prima prova registica.

Giammarini e Lupano, nella doppia veste di registi e interpreti, affrontano questa corsa inarrestabile che, in realtà, va oltre l’atto sportivo aprendosi a temi universali e dando alla pièce un taglio onirico, grazie anche all’ausilio di un video sullo sfondo che proietta immagini in bianco e nero.

Una significativa anteprima della produzione teatrale marchigiana in terra lombarda è prevista per mercoledì 19 maggio quando lo spettacolo parteciperà alla seconda edizione del progetto “Leggere Libera Mente” nell’istituto di reclusione di Milano-Opera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 564 volte, 1 oggi)