SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Metamarine lascia un segno d’argento a Yalta. Il team sambenedettese, infatti, ha conquistato un importante secondo posto al termine della seconda gara in programma nella città ucraina valida per il Campionato del Mondo Powerboat P1. Nelle acque antistanti Yalta il bolide di Marco Pennesi dopo una fase di avvio un po’ incerta ha tallonato sempre l’imbarcazione Snav che al termine della gara, soltanto per un soffio, è riuscita a tagliare per prima la linea del traguardo.

Durante la notte i tecnici di Metamarine hanno lavorato duramente per sostituire il motore che si era rotto nella gara di sabato. Poco prima della partenza il pilota Marco Pennesi, inoltre, ha provveduto a sistemare un piccolo inconveniente che rischiava di compromettere la partenza.

Subito dopo il via Metamarine è riuscite a imporre il proprio ritrmo alla gara e ai propri avversari. Senza sbavature e con la massima concentrazione i due piloti: Marco Pennesi e Gianpaolo Montavoci sono riusciti a gestire perfettamente il monocarena.

“La barca ha dimostrato di essere fortissima – ha detto al termine della gara Marco Pennesi – anche se rimane il rammarico per non aver colto il risultato pieno, ma lasciare l’Ucraina con il secondo posto nella classifica generale è sicuramente un risultato molto importante. Vorrei ringraziare tutti i nostri tecnici e Giampaolo Montavoci”.

Prossima tappa in programma il mese prossimo a Malta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 520 volte, 1 oggi)