SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Passi avanti: l’amministrazione comunale comunica che sarà fruibile a breve l’accesso alla stazione ferroviaria da est, ovvero da via Paolini, un intervento concordato da Comune e Rete Ferrovie Italia che ha l’obiettivo di snellire il traffico automobilistico diretto nel centro cittadino. Alcune categorie, per esempio gli studenti dell’Istituto Alberghiero, avranno inoltre la possibilità di raggiungere treni ed autobus evitando di arrivare nelle trafficate vie Gramsci e Fiscaletti.
Nei giorni scorsi è stato abbattuto il muro che divideva via Paolini dall’interno della stazione, è stato realizzato il marciapiede con tracce per i non vedenti e sono stati installati i pali per illuminare la zona e renderla più accogliente. Questo accesso alla stazione sarà completo e aperto al pubblico non appena verrà installato il cancello. Il passaggio sarà comunque chiuso di notte. Il Comune ha finanziato i lavori con un importo di circa 15 mila euro e darà poi un contributo di 8 mila euro annui per la pulizia dell’area interna.
«Si tratta di un importante intervento atteso da anni», afferma l’assessore ai Trasporti Settimio Capriotti, «gli utenti della stazione che provengono dal lungomare di San Benedetto o da quello di Grottammare potranno fare riferimento a questo passaggio, evitando le zone più trafficate del centro città. Se la ferrovia taglia in due la città, questa semplice soluzione può rivelarsi una sorta di uovo di Colombo per apportare un cambiamento non trascurabile alla vivibilità delle strade centrali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 952 volte, 1 oggi)