MARTINSICURO – I commercianti di Martinsicuro chiedono all’amministrazione Di Salvatore interventi  mirati a risollevare l’economia locale, e finalizzati ad una maggiore vivibilità del territorio. Più sicurezza nelle ore notturne, potenziamento dell’illuminazione pubblica nelle aree cittadine più popolate, programmazione delle iniziative pubbliche, in particolar modo nei mesi estivi, maggiore manutenzione del territorio. Sono queste le richieste formulate dall’associazione “Martin de Segura”, di cui fanno parte diversi titolari di pubblici esercizi di Martinsicuro, nel corso di un’assemblea nella quale si è anche formalizzata l’adesione al Cna provinciale di Teramo.

All’incontro, promosso dal presidente dell’associazione Luigi Galiffa, erano presenti Gabriele Marrangoni, presidente regionale della Cna Commercio e Turismo, e Silvano Paci, componente della presidenza provinciale della Cna teramana.

«Abbiamo trovato una grande disponibilità da parte dei commercianti della città – ha affermato Marrangoni – a farsi protagonisti attivi dello sviluppo turistico locale. Al sindaco Abramo Di Salvatore vogliamo rappresentare la volontà della piccola impresa locale di partecipare agli atti della vita amministrativa che riguardano le piccole imprese, anche alla luce delle novità introdotte di recente dalla nuova legge regionale di settore». I commercianti chiedono pertanto anche l’ingresso nella Consulta comunale dedicata a commercio e turismo, per essere parte attiva delle decisioni inerenti due settori di vitale importanza per l’economia di Martinsicuro.  

L’associazione Martin de Segura è nata due anni fa con l’intento di riunire gli esercenti del lungomare per avere una maggiore forza propositiva. Poi per qualche tempo era scomparsa dalle scene, per tornare ora da protagonista grazie all’adesione alla Cna di Teramo.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.483 volte, 1 oggi)