SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per il punteggio particolarmente elevato conseguito nella valutazione di raccolta differenziata dei rifiuti, progetti di educazione ambientale, qualità delle acque e della depurazione, San Benedetto del Tonto è uno dei 15 Comuni italiani che, tra i 117 premiati quest’anno con la Bandiera blu, ha ottenuto la qualifica di “eccellenza”. E ha visto confermata anche la Bandiera Blu per l’approdo portuale turistico.

Confermato il prestigioso riconoscimento anche per le vicine cittadine di Cupra e Grottammare.
La notizia, nota non ufficialmente da giorni, è giunta martedì mattina da Roma dove, nella sede della Regione Lazio, la Federazione per l’ educazione ambientale (Fee) in collaborazione con il Consorzio nazionale batterie esauste (Cobat) ha assegnato le “Bandiere blu 2010”.

«L’eccellenza tra le Bandiere blu è un riconoscimento al lavoro che tutta la città ha svolto in questi mesi – dice con grande soddisfazione l’assessore all’ambiente Paolo Canducci presente alla cerimonia – un attestato per lo sforzo che tutti abbiamo compiuto non solo per potenziare la raccolta differenziata dei rifiuti, ma anche per l’opera di diffusione di una cultura ambientale tra le giovani generazioni e per l’attenzione che l’Amministrazione ha sempre dedicato alla qualità dei servizi offerti. A testimonianza del fatto che il merito di questo traguardo va ascritto a tutte le componenti del sistema città – conclude Canducci – va detto che lo speciale vessillo della “Bandiera blu per gli approdi” ha premiato anche quest’anno il nostro porto turistico».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 495 volte, 1 oggi)