MARTINSICURO – La Regione Abruzzo stanzia 200mila euro per gli interventi antierosione a Martinsicuro. La spiaggia truentina potrà essere ripristinata nei tratti più erosi senza che i costi dell’operazione vadano a gravare sul bilancio comunale.

Nella ripartizione del milione e mezzo di euro di fondi Fas effettuata in Regione lunedì 10 maggio, a Martinsicuro sono stati assegnati 200mila euro e ad Alba Adriatica 140 mila, da impiegare per interventi di ripascimento morbido.

«I finanziamenti – ha affermato il consigliere regionale del Pdl Emiliano di Matteo – sono una risposta a tutti coloro che avanzavano polemiche sul fatto che i fondi Fas non sarebbero mai arrivati in Val Vibrata. Invece la quota assegnata, sia a Martinsicuro che ad Alba Adriatica, è ben superiore alla ripartizione demografica del territorio».

Di Matteo a tal proposito sottolinea come l’assessore Di Paolo a seguito della ricognizione effettuata tempo fa sulle coste truentine ed albensi, si sia reso conto della gravità della situazione «tanto da aver accolto le sollecitazioni ad aumentare la ripartizione dei fondi rispetto a quanto stabilito inizialmente».

«A Martinsicuro è andato il finanziamento più cospicuo – ha aggiunto il consigliere delegato all’Ambiente Massimo Vagnoni – a riprova che il nostro Comune è tenuto nella debita considerazione. Voglio ringraziare gli assessori Di Paolo e Di Dalmazio, oltre al consigliere Di Matteo per l’interessamento dimostrato. Sono state così smontate anche le polemiche alimentate tempo fa dal Pd sulla mancanza di interventi di questa amministrazione in tema di erosione costiera. Ora ci muoveremo anche per gli interventi strutturali da fare lungo la costa, dei quali non ci siamo dimenticati ma che necessitano di finanziamenti importanti».

A Martinsicuro le operazioni di ripascimento saranno effettuate in contemporanea con il dragaggio dei fondali del porto, la cui sabbia, visto il parere favorevole dell’Arta, sarà impiegata per ricostruire i tratti più erosi, in particolar modo quello compreso tra il Casablanca e lo chalet Portofino.  

Il consigliere ci tiene a rassicurare gli operatori turistici e la marineria «che potranno lavorare al meglio quest’estate».  E sulle spiagge truentine sistemate per la stagione turistica sventolerà, idealmente, anche la Bandiera Blu 2010: il Comune è stato invitato infatti alla cerimonia di premiazione che si tiene martedì 11 maggio a Roma.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 811 volte, 1 oggi)