MASSIGNANO – La Giunta Mecozzi, con delibera del 9 febbraio, ha scelto di non confermare l’adesione al Parco Marino. Il gruppo consigliare di minoranza a Massignano, “Trasparenza e partecipazione” chiede all’Amministrazione Comunale di fare un passo indietro e di tornare ad aderire al progetto che coinvolge tutto il Piceno, la cui istituzione è ormai alle porte.

«Riteniamo futile e pretestuosa la motivazione adotta dalla Giunta. Si legge nella delibera che i vincoli che verrebbero imposti dopo l’istituzione dell’Area Marina protetta inevitabilmente rallenterebbero gli iter burocratici per il rilascio dei nulla osta necessari per eseguire opere di ingegneria costiera indispensabili per il litorale massignanese» commentano i consiglieri di minoranza» scrivono i consiglieri.
Il Comune di Massignano, secondo “Trasparenza e partecipazione”, rischia così di perdere varie opportunità di nuovi finanziamenti e numerosi benefici sotto il profilo della promozione turistica e dell’ambiente. Massignano, ad oggi, è l’unico Comune della Provincia di Ascoli Piceno ad aver abbandonato il progetto.

«Su questo atteggiamento – conclude il gruppo di minoranza – pesa lo scarso interesse alla questione mostrato dall’attuale Amministrazione provinciale, a differenza di quella guidata in passato da Massimo Rossi che tanto si profuse per la realizzazione dell’Area protetta».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 535 volte, 1 oggi)