MONTEPRANDONE – Ad una giornata dal termine del campionato di Serie D, nel girone F, il Centobuchi alla sua terza sconfitta consecutiva, rimediata nello scontro diretto di Miglianico dove ha incassato un pesante poker dai padroni di casa , dice addio matematicamente alla salvezza diretta e dovrà disputare i play out. Dunque l’ultima partita casalinga contro la Civitanovese di domenica prossima servirà solo per stabilire la sua posizione nella griglia spareggi. Ora la squadra di Scarafoni che probabilmente ha buttato al vento la salvezza diretta prima ancora delle tre sconfitte consecutive ossia quando impattò in casa con la già retrocessa Elpidiense, è terz’ultima a pari punti col Morro d’Oro ed è stata scavalcata anche da Luco Canistro e Angolana. Come per i monteprandonesi anche per il Morro d’oro, battuto in casa dalla rediviva Santegidiese è svanita matematicamente la speranza di evitare i play out e di conseguenza si è dimesso il tecnico Archimede Graziani. Il Miglianico nonostante la pesante vittoria sui biancocelesti, non è ancora salvo ma dovrà vincere a Trivento o quanto meno pareggiare (in caso di passi falsi delle prime due squadre che lo inseguono) per sigillare in bellezza il suo primo campionato di serie D. Manca un solo punto invece al Bojano anch’esso non ancora sicuro della salvezza, ma sarà dura farlo a Sant’Egidio. Buon punto del Canistro che rimanda la festa promozione del Chieti, ma potrebbe rivelarsi inutile per biancorossi. La squadra marsicana conserva infatti flebili speranze di salvezza diretta, in quanto oltre a vincere l’ultima gara contro l’Elpidiense, dovrà anche sperare nei passi falsi del Miglianico e dell’Angolana solo per arrivare ad uno spareggio anti play out. In testa alla zona play out e a -2 dal Miglianico c’è ora la Renato Curi Angolana autrice di una rimonta straordinaria operata sotto la cura Amaolo (che alla 29° giornata aveva rilevato l’esonerato Marcangeli che a sua volta era subentrato nel girone d’andata a Norscia) grazie a 4 vittorie ed un pareggio. Basti pensare che 5 giornate fa la squadra pescarese si trovava a -9 dalla salvezza diretta e dal Centobuchi (che aveva vinto battezzando l’esordio di Scarafoni, lo scontro diretto del girone di ritorno a Città Sant’Angelo ) . Domenica prossima battendo il Campobasso e in caso di passi falsi di Miglianico o Bojano potrebbe essere salva o comunque giungere ad uno spareggio per evitare i play out.
In vetta, rallenta pareggiando in casa col Canistro, il Chieti (al quale manca solo un punto per tornare nei professionisti dove manca dalla stagione 2005/06, al termine della quale fu radiato ripartendo dalla Promozione abruzzo), la cui festa promozione si dovrà spostare domenica prossima a Montecchio. La squadra di Vivarini conserva un +3 su l’Aquila che ha pareggiato a Bojano e domenica ad Atessa dovrà provare a giocarsi le residue speranze di aggancio ai teatini e difendere pure il secondo posto dai stessi sangrini e dalla Santegidiese.
In zona play off dietro a L’Aquila e al duo Atessa -Santegidiese (appaiate al terzo posto, le due squadre oltre che la posizione migliore in chiave play off si contenderanno il primato dei gol fatti che ora li vede rispettivamente a 59 e 60) e precisamente al quinto posto c’è stato il contro sorpasso della Civitanovese di Carrer (che ha rilevato l’esonerato Jaconi) all’Atletico Trivento. Ora i marchegiani hanno un punto di vantaggio sui molisani e dovranno difendere la loro posizione domenica prossima a Centobuchi.
In caso di arrivo a pari punti in zona promozione, play off (inteso come due squadre appaiate al quinto posto) o salvezza si dovrà ricorrere a dei spareggi per determinare i verdetti. Se l’arrivo a pari merito riguarderà tre squadre avrà la meglio chi presenterà la migliore situazione negli scontri diretti e se non bastasse si guarderà la migliore  differenza reti. Stesso discorso in caso di arrivo a pari merito tra squadre all’interno dei play off o play out.

Risultati della 33° Giornata (16° di ritorno) domenica 9 maggio ore 15: Atessa Val di Sangro-Recanatese 1-1; Bojano-L’Aquila 1-1; Chieti-Luco Canistro 1-1; Civitanovese-Real Montecchio 1-0; Elpidiense Cascinare- Casoli 1-1; Miglianico-Centobuchi 4-0; Morro d’Oro-Santegidiese 0-1; Nuovo Campobasso-Atletico Trivento 0-0; Olympia Agnonese-Renato Curi Angolana 1-2.

LA CLASSIFICA ATTUALE: Chieti 64, L’Aquila 61, Atessa Val di Sangro e Santegidiese 60, Civitanovese 57, Atletico Trivento * 56, Olympia Agnonese 50 , Recanatese * 48, Casoli 44, Nuovo Campobasso 43 , Bojano ** 41 , Miglianico 40, Renato Curi Angolana 38, Luco Canistro 37, Centobuchi e Morro d’Oro 36, Elpidiense Cascinare ! 15, Real Montecchio ! 14.
**= 2 punti di penalizzazione
*= 1 punto di penalizzazione.
!= Matematicamente retrocessa

Prossimo turno 34° ed ultima Giornata (17° di ritorno) Campionato di Serie D Girone F, domenica 16 maggio ore 15:
Atletico Trivento-Miglianico; Casoli-Morro d’Oro; Centobuchi-Civitanovese; L’Aquila-Atessa Val di Sangro; Luco Canistro-Elpidiense Cascinare; Real Montecchio-Chieti; Recanatese-Olympia Agnonese; Renato Curi Angolana-Nuovo Campobasso; Santegidiese-Bojano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 810 volte, 1 oggi)