TERAMO – Vandali distruggono le biciclette dell’eco-giunta. Le due ruote parcheggiate nelle rastrelliere installate nelle piazze Orsini e San Francesco sono state oggetto di un raid notturno da parte di qualcuno forse contrario all’iniziativa di mobilità ecosostenibile promossa dall’amministrazione Brucchi. Ruote forate, parafanghi rotti, sellini divelti e poi lasciati nella notte quasi come un avvertimento davanti al portone del Comune di Teramo.

Le telecamere di sicurezza installate nelle due piazze hanno ripreso lo scempio compiuto dai vandali, alcuni dei quali sarebbero già stati individuati dalle forze dell’ordine.

Grande la rabbia dei cittadini e lo sconcerto dell’amministrazione comunale, soprattutto perché proprio nella giornata di domenica 9 maggio, si sarebbe dovuto inaugurare il servizio di bike-sharing, con cui si offre ai cittadini la possibilità di spostarsi all’interno del territorio comunale con le biciclette messe a disposizione del Comune. L’atto vandalico ha suscitato un clamore e un’indignazione tali che in città ci si sta mobilitando per delle collette con cui ricomprare le dieci  bici distrutte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 621 volte, 1 oggi)