SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il campionato 2009/10, quello della rinascita della Samb, è terminato, ed è il momento di tirare le somme sulle prestazioni di una rosa che si è mostrata di livello nettamente superiore a quello delle avversarie.
Rispolverando un giochino di lunga tradizione calcistica, abbiamo elaborato la media dei voti assegnati durante tutto il campionato dagli inviati di RivieraOggi.it ai giocatori rossoblu, per designare il “Top Samb” del campionato 2009/10: un giudizio senza pretese di oggettività, più che altro uno spunto per valutare complessivamente l’intera stagione. In vetta alla graduatoria c’è Ivan D’Angelo, “under” protagonista di un campionato ottimo per larghi tratti, con un leggero appannamento nel finale. 6,67 la media-voto in 30 presenze complessive: dati di buon auspicio per il prossimo campionato di serie D, nel quale probabilmente sarà ancora uno dei fuoriquota che dovranno fare la differenza.
Scorrendo la classifica balza agli occhi l’ottimo piazzamento dei centrocampisti rossoblu, con Oresti e Rulli a completare il podio: segno evidente del fatto che il vero marchio di fabbrica della Samb di Palladini è stato la quantità e soprattutto la qualità di un centrocampo di categoria superiore. Ben piazzati, infatti, anche Zazzetta, D’Aniello, Bianchi e Giandomenico (quest’ultimo un po’ sottotono nel girone di andata e poi migliorato nel corso della stagione). Buona media voto per la solida coppia difensiva Pulcini-Mengo, col primo favorito dai gol realizzati; bene anche l’esperto Ogliari e Nicolosi, l’under più presente dopo D’Angelo.
Appena meno positivo l’attacco, dove il solo Cacciatore ha convinto pienamente; discreta l’annata di Gentili, meno bene Menichini, penalizzato anche dalla situazione che ha poi portato alla sua squalifica. Fuori classifica Marzeglia e Basilico, penalizzati dalle poche presenze (per rendere credibili i giudizi si è deciso di escludere dalla graduatoria i giocatori presenti in meno di 1/3 dell’intero campionato): bene, comunque, il primo, male il secondo, che paga il pessimo avvio di stagione. Sufficienza piena, infine, per Chessari, poco impegnato dalle difese avversarie ma sempre attento e sicuro.
Tra i fuori classifica (tanti, visto il massiccio inserimento di giovani nel finale di campionato) spiccano gli altri under Biancucci e Bizzarri, in lizza per la riconferma, mentre è un meritato premio alla sua carriera e alla sua stagione in panchina il 10 pieno di Ottavio Palladini, conquistato con la passerella finale in Samb-Biagio Nazzaro.
Media voto (tra parentesi le presenze): D’Angelo 6,67 (30), Oresti 6,60 (22), Rulli 6,48 (27), Zazzetta 6,43 (33), Pulcini 6,41 (34), Cacciatore 6,37 (33), D’Aniello 6,36 (31), Giandomenico 6,32 (23), Mengo 6,29 (36), Bianchi 6,26 (28), Ogliari 6,23 (32), Gentili 6,20 (33), Chessari 6,19 (33), Nicolosi 6,13 (30), Menichini 6,13 (19), Natalini 6,05 (14).
Fuori classifica (meno di 13 presenze): Palladini 10,00 (1), Biancucci 6,63 (9), Marzeglia 6,50 (10), Falà 6,50 (1), Bizzarri 6,25 (8), D’Ambrogio 5,75 (2), Pietrucci 5,50 (5).
Senza voti/presenze: Poli (2), Carboni (2), De Signoribus (2), Shkreta (1), Guardiani (1), Rossi (-).
Giocatori ceduti: Basilico 5,85 (13), Valente 5,50 (5), Mancinelli 5,50 (3), Santandrea 5,00 (2), Tosto 5,00 (1), Carioti (-).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 859 volte, 1 oggi)