ACQUAVIVA PICENA – Aprirà ufficialmente domenica, come già anticipato da Riviera Oggi, la nuova sede della Banca Picena Truentina ad Acquaviva. Una nuova struttura, ma allo stesso tempo antica, nobile, storica. L’edificio in questione sarà infatti il Palazzo Sciarra, complesso settecentesco che, dopo un accurato restauro, verrà ‘riconsegnato’ alla città.

«Grande orgoglio» per il presidente della Banca del Credito Cooperativo Gino Gasparretti, che considera l’immobile «un patrimonio culturale capace di restare nei prossimi anni e secoli».

Il restauro ha interessato complessivamente quattromila metri quadrati di superficie ed è costato circa 5 milioni di euro. Fondi né di provenienza pubblica, né tantomeno privata, ma esclusivamente della Banca Truentina, che così facendo ha accresciuto il valore architettonico e sanato una ferita nel tessuto urbanistico acquavivano.

Appuntamento dunque al prossimo 9 maggio, a partire dalle 10, per l’attesissimo taglio del nastro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.508 volte, 1 oggi)