SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Alla luce della desolante deriva che il sistema Italia sta ormai passivamente subendo, risaltano in controtendenza le iniziative che il comune di San Benedetto ha coraggiosamente intrapreso in un momento di profonda depressione economica come quello che viviamo». Lo affermano i Giovani Democratici e il consigliere comunale Pd Fabio Urbinati, che sostengono: «San Benedetto del Tronto è ad oggi l’unica città delle Marche in cui il trasporto scolastico è gratuito su tutto il territorio comunale, per un esborso annuo di 466.000 euro per gli Scuolabus ai quali vanno aggiunti altri 30.000 euro per l’assistenza dei bambini a bordo. Il comune stanzia inoltre 30.000 euro annui come contributo per i buoni pasto nelle mense scolastiche per i bambini provenienti da quelle famiglie a basso reddito che rischiano di pagare due volte il peso dell’incapacità di questo governo nell’affrontare la crisi».

Urbinati e i Giovani Democratici, poi, citano l’istituzione di un altro fondo da 50.000 euro annui per la fornitura di un kit scuola che comprende libri di testo ma anche cancelleria varia per i bambini di famiglie in difficoltà.

«Ogni anno oltre 570.000 euro a disposizione delle famiglie più sofferenti di fronte all’avanzata della recessione economica. Una vasta operazione di solidarietà sociale che merita di non passare sotto silenzio e che tuttavia rischia di rimanere solo un piccolo puntello di fronte alla montagna che crolla sotto il peso della crisi e dell’indifferenza di un governo tutto votato alla vendita della propria immagine e non all’acquisto di un nuovo pezzo di futuro per i giovani italiani che verranno».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 608 volte, 1 oggi)