ACQUAVIVA PICENA –Appuntamento finale anche per il terzo ciclo di film a tema presso la Sala Consiliare del Comune di Acquaviva Picena. Il cineforum, promosso dall’ Assessorato ai Servizi Sociali, Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili di Acquaviva Picena, in collaborazione con la Cooperativa Sociale “LELLA 2001”, ha esaminato da marzo a maggio tre tematiche sociali: “razzismo”, “disagio giovanile”e “famiglia”. Al termine del ciclo di proiezioni mensili puntualmente è l’intervento aperto al dibattito di un esperto del settore: sul tema “razzismo” c’è stata la testimonianza di Ben Hamed Zouhair, rappresentante ANCI della Consulta sull’ Immigrazione Regione Marche, mentre sul tema del “disagio giovanile” si è espresso il Dott. Roberto Di Felice, fondatore della Comunità Educativa per minori “Lella 2001”.

Venerdì 7 maggio alle ore 20.45 presso la Sala Consiliare del Comune di Acquaviva Picena, sarà la volta del film “Billy Elliot” per la regia di Stephen Daldry, mentre nella serata di conclusione del progetto, venerdì 14 maggio, verrà presentato il film “Caterina va in città”, diretto dal regista Paolo Virzì. Al termine di questa ultima proiezione, proprio come nei due precedenti cicli, vi sarà l’intervento, sul tema della “famiglia”, da parte dello Psicologo-Psicoterapeuta del Consultorio familiare Asur 12 Dott. Marco Cocci.

Il film che verrà proposto venerdì, come i precedenti in piena coerenza espressiva con la tematica prescelta, racconta la storia di Giancarlo, insegnante di ragioneria animato da propositi di riscossa, che tra le pareti domestiche soffoca di complessi la moglie Agata e al contempo spinge la figlia Caterina a farsi avanti tra le amiche della classe che hanno alle spalle una famiglia rilevante. La ragazzina, col suo spaesamento ed il suo candore, diviene oggetto di contesa e di rivalità tra Margherita e Daniela, la prima figlia di una scrittrice e di un noto intellettuale, la seconda rampolla di un importante esponente dell’attuale governo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 275 volte, 1 oggi)