Da Riviera Oggi in edicola numero 820

 GROTTAMMARE – Daniele Mariani, 30 anni, esponente dei Verdi all’interno del gruppo di maggioranza Solidarietà e Partecipazione, già delegato alle Politiche giovanili, è dai primi di aprile alla sua prima esperienza da assessore comunale alle Politiche sociali, come era stato deciso all’inizio del mandato della Giunta Merli, nell’ottica del rinnovamento, andando quindi a prendere il posto dell’insegnante Ada Tassella.

Oltre all’assessorato alle politiche sociali, ci sono le deleghe, quella delle politiche giovanili di cui già si occupava e le deleghe ai Servizi sociali e scolastici, cooperazione internazionale e politiche della pace.

Qual è la tua prima impressione, come assessore

«È una nuova avventura, una sfida. Il primo periodo come consigliere è stato intenso, le iniziative non sono mancate. Ora vorrei trasmettere questo entusiasmo anche nel sociale e nelle scuole».

In che modo hai iniziato il tuo incarico

«Di certo mi rifaccio al lavoro di Ada Tassella, che tanto ha fatto e che è sempre disponibile, spero che continui ancora a collaborare. È una spinta in più, le cose da fare sono molte».

Spesso non ci si rende conto di quanto lavoro c’è dietro un’assessorato

«No, è vero. Non ci si rende conto, è molto impegnativo, praticamente ho raddoppiato se non triplicato il tempo che passo in Comune, ma di certo non mi tiro indietro. L’ufficio lavora molto bene, grazie anche all’implementazione e all’organizzazione che è stata predisposta due anni fa con il capoarea Tosti».

L’ufficializzazione c’è stata l’11 aprile, sei già attivo?

«Si, siamo già ripartiti, abbiamo consegnato i 12 appartamenti di edilizia popolare Erap vicino la piscina comunale. Abbiamo anche ricevuto le graduatorie dell’Ambito Sociale 21 per quanto riguarda gli assegni per gli anziani non autosufficenti e stiamo firmando i primi contratti in questo senso. Per le politiche scolastiche stiamo organizzando il forum dei consigli dei ragazzi».

Per quanto riguarda le politiche giovanili?

«Siamo in attesa di ricevere i finanziamenti della legge 46 grazie ai quali verranno attivati ben cinque laboratori curati dai ragazzi e che si terranno al DepArt».

Ci sono eventi imminenti?

«Ci tengo ad invitare la cittadinanza alla Marcia per la pace Perugia-Assisi, che si terrà il 16 maggio. L’amministrazione e la Consulta per la fratellanza fra i popoli hanno organizzato un pullman gratuito, a breve partiremo con la promozione, per prenotare si può chiamare lo 0735/739244».

Qual è la tua posizione in merito ai dissidi a livello regionale fra Verdi e Partito Democratico, con l’appoggio esterno della giunta Spacca del partito ambientalista?

«Eravamo convinti che l’elezione da parte di un consigliere regionale ci garantisse una rappresentanza in Giunta, ma a quanto pare sembra che “le condizioni politiche sono cambiate” anche se la campagna eletorale ha avuto il sostegno dei Verdi e le tematiche ambientali non mancano. La Giunta si è spostata più verso il centro. Gli assessorati sono stati assegnati, vedremo come andrà a finire».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 953 volte, 1 oggi)