GROTTAMMARE – “Il ragazzo coi gabbiani” è tornato al suo splendore iniziale.

L’opera di Pericle Fazzini lo scorso novembre era stata vittima di un atto di vandalismo: i gabbiani staccati e poi abbandonati in strada, erano stati ritrovati dopo un paio di giorni, fortunatamente e curiosamente, da una cagnetta di nome Lisa, una giovane beagle che era a passeggio sul viale Colombo con la proprietaria, non lontano dal luogo in cui erano stati mozzati.

 

La riparazione è stata eseguita approfittando di alcuni giorni consecutivi di bel tempo, che hanno permesso ai collaboratori della ditta “Mora” di Grottammare di effettuare le delicate saldature di precisione  necessarie a riunire i due pezzi e sostenerli in sicurezza.

 

La statua è una delle sei copie dell’originale in legno realizzate dallo stesso Fazzini. Fu acquistata dall’amministrazione comunale per arricchire il progetto de “I percorsi fazziniani”, un itinerario tra arte e storia che dal mare arriva fin nel vecchio incasato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)