SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alcuni abitanti di via Formentini ricorderanno di certo l’accaduto. Un bambino di 4 anni piangeva dal terrazzo del secondo piano di uno stabile e nessuno sembrava andare in suo soccorso. Il piccolo si era svegliato da poco e non trovando i suoi familiari ha fatto ciò che tutti i bambini avrebbero fatto in questi casi: piangere. Anche se nessuno in realtà intendeva abbandonarlo.

Nella confusione e forse nello smarrimento dei presenti qualcuno ha chiamato la Polizia e i Vigili del Fuoco e mentre stavano per iniziare le “manovre di recupero” del bimbo è arrivato anche il padre che incredulo ha riferito di essere uscito per una commissione urgente quando il bambino dormiva, come in molti fanno.

Nonostante le buone intenzioni l’uomo è stato denunciato e a distanza di 3 anni è stato condannato per il gesto a sette mesi più le spese processuali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.339 volte, 1 oggi)