SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Quello di non sostenere il referendum contro la privatizzazione delle risorse idriche è un grave errore del Pd a livello nazionale che non
solo non ha compreso che la stragrande maggioranza dei cittadini è contraria a questo provvedimento ma che la raccolta firme per il referendum è una grande occasione per tornare nelle piazze a spiegare concretamente cosa sta facendo il governo Berlusconi”. Lo afferma il consigliere comunale dei Verdi Andrea Marinucci. Che prosegue: “Con la
privatizzazione un bene essenziale alla vita come l’acqua sarà messa in mano alle grandi multinazionali e alla finanza. Si tratta di un affare da circa 10 miliardi di euro, che un governo che vuole privatizzare tutto sta facendo sulle spalle dei cittadini. Viene da chiedersi quando
privatizzeranno anche l’aria. Il 25 aprile a San Benedetto saranno ben tre i banchetti per la raccolta firme a favore dell’acqua pubblica”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 694 volte, 1 oggi)