ACQUAVIVA PICENA – Tra Nello Gaetani e l’amministrazione comunale è di nuovo alta tensione. Dopo l’apparente tregua delle settimane scorse, il patron del Palio del Duca è tornato a tuonare contro la maggioranza acquavivana nel corso della terza serata di arte culinaria, tenutasi a “I Calanchi” venerdì scorso.

«L’amministrazione non c’è, anzi non ci fila proprio. Abbiamo inviato undici lettere d’invito alle quali non abbiamo mai ricevuto risposta; di più non possiamo fare». Queste le prime parole di Gaetani che poi ha avviato definitivamente l’ennesima polemica: «Ad oggi non sappiamo ancora se la Fortezza sarà disponibile e se riceveremo il patrocinio».

L’amarezza del Presidente è grande, tanto che ad un certo punto arriva pure l’inaspettata minaccia: «Se questo braccio di ferro verso la mia persona continuerà, il banchetto nuziale previsto per l’8 agosto verrà con immensa amarezza cancellato dalle giornate di Sponsalia. Non sono più disposto a finanziare un’associazione che non ha alcun valore per l’amministrazione. Non esistiamo nello statuto cittadino e non esiste una convenzione che ci tuteli».

Il consigliere comunale ha s’è infine espresso sulla vicenda Donati, assolvendo un po’ a sorpresa il neo-assessore regionale all’Ambiente: «L’ho sempre stimato e i suoi giudizi non mi toccano minimamente. Sono sicuro che le sue critiche non fossero riferite a me. Riguardo a quella famosa assise, va detto che il Bilancio sarebbe comunque stato approvato nella seduta successiva. Checchè ne dica qualcuno».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 936 volte, 1 oggi)