da Riviera Oggi in edicola
Cingoli-Monteprandone 29-31
CINGOLI: Silvi, Analla 5, Barigelli A. 2, Barigelli G. 4, Strappini 1, Goro, Corti 3, De Luca 2, Gentilozzi, Giulioni 3, Lenardon 5, Catervi 1, Ilari, Santinelli 3. All.: Nocelli.
MONTEPRANDONE: La Brecciosa, Salladini, Bisirri 2, Poletti D. 1, Fracassa 1, Di Sabatino 7, Consorti 1, Salpietro 7, Paolucci 9, Poletti M. 1, Gabrielli, De Cugni 2, Coccia, Calabrese. All.: Romandini.
Arbitri: Tanescu e Zappaterreno.
NOTE: parziale primo tempo 16-17.
CINGOLI – Bastava un punto, ne sono arrivati tre. Troiani & Ciarrocchi salva con una giornata di anticipo. Passa a Cingoli e si arrampica a quota 20 in classifica, là dove i maceratesi, ultimi, non possono più raggiungerla (sabato prossimo riposano). Si riparte dalla serie A2 anche la prossima stagione.
Coach Pierpaolo Romandini, a fine partita, a stento trattiene le lacrime: «Sono orgoglioso di questo gruppo di ragazzi. Mi hanno regalato una grande soddisfazione. Grande e meritata. Sabato, contro Città Sant’Angelo, potremo fare festa coi nostri tifosi».
Due note di merito: per il portiere La Brecciosa, che nei momenti topici abbassa la saracinesca; e per Di Sabatino, fondamentale quando Cingoli prova a rifarsi sotto. Paolucci è il topscorer con 9 realizzazioni. C’era il rischio di rilassarsi, e invece. La svolta a metà primo tempo, dopo una fase equilibrata: ecco lo strappo, al 18’38”: 6-10 per gli ospiti. Cingoli non molla, tanto che prima dell’intervallo si porta a meno uno (16-17).
Ripresa combattuta, ma Monteprandone riesce a tenerla in pugno: 20-18 al 4’09”, 24-19 al 12′. Finale comodo, con gli ospiti che gestino palla aspettando la sirena che decreta la salvezza. È ancora serie A2.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 589 volte, 1 oggi)