COSSIGNANO – Lo splendore del passato che si affaccia nel Terzo Millennio: sabato 24 aprile a Cossignano verrà presentato il recupero del prezioso organo storico costruito nel 1856 da Vincenzo Paci di Ascoli Piceno per la chiesa dell’Annunziata di Cossignano.
Di indubitabile interesse artistico, oltre che storico, il manufatto cossignanese rappresenta un valido esempio dell’abilità costruttiva del suo autore ottocentesco, che realizzò una cinquantina di organi, quasi tutti giunti fino ai giorni nostri, ma per la massima parte non restaurati e quindi non del tutto muti o non adeguatamente suonabili.
Alle 16 avverrà il saluto del sindaco Roberto De Angelis e delle autorità presenti, poi interverranno diversi studiosi introdotti dal professor Mariano Malavolta, dell’Università di Roma Tor Vergata, il professor Mauro Ferrante del Conservatorio di Musica di Pesaro, il M° Michel Formentelli, organaro e restauratore. Al termine, concerto inaugurale a cura del M° Gianluigi Spaziani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 829 volte, 1 oggi)