MARTINSICURO – Restano sotto sequestro i dodicimila metri quadri all’interno del complesso commerciale di Villa Rosa. Il Tribunale del Riesame ha respinto la richiesta di dissequestro avanzata dall’avvocato Tonino Cellini, legale della proprietà.

Sul centro commerciale è in atto un’inchiesta della magistratura per presunte irregolarità nella costruzione del complesso, in cui sarebbero stati realizzati 12 mila metri quadri in più rispetto al progetto originale (di 12 mila metri quadri anzichè 24 mila), a seguito di una variante che, seppure approvata nel 2003 in sede di Consiglio Comunale, contrasterebbe con le normative del vigente Piano Regolatore.

L’area sottoposta a sequestro preventivo pertanto corrisponderebbe a quella in eccesso. Nella complessa vicenda la proprietà si difende sostenendo che tutti i lavori sono stati effettuati a seguito di regolari autorizzazioni rilasciate dalle autorità competenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 680 volte, 1 oggi)