Da Riviera Oggi in edicola

Serie B2 Maschile: Affittitalia Volley SBT – Invicta Grosseto 3-1 (25-21; 25-23; 21-25; 25-21)
Affittitalia: Ciancio (L), Ricci n.e., Ubaldi 7, Campagnani n.e., Medori 2, Di Giacomo 7, Serafini 10, Mancini 18, Zagaria 12, Faraone n.e., Piccirillo, Baldasseroni 19. All. Massimo Ciabattoni.
Invicta Grosseto: Bastianini 14, Bastianini 9, Ciani, Sozzi, Rolando 8, Pezzetta 10, Becherini 5, Nelli 3, Carraresi n.e., Masala n.e, Giorgi 4, Ferrato (L), Salvi 14.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mancano ancora tre gare e appena due punti da realizzare all’Affittitalia Volley per dirsi matematicamente “promossa”. La Serie B1 è una terra promessa che, gara dopo gara, sembra sempre più materializzarsi. Ma, per pura scaramanzia e rispetto del motto popolare “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”, bisognerà focalizzare l’attenzione sui meri fatti.

E i fatti, dal canto loro, registrano un’ennesima vittoria, l’undicesima consecutiva, contro la terza forza in campionato, l’Invicta Grosseto, che, con la gara di sabato 17 Aprile, può definitivamente abbandonare ogni speranza nel dominio della classifica.

Il match si è dimostrato, nella giusta dose, impegnativo e nervoso per entrambe le compagini. L’Affittitalia, come si è detto, cercava punti per la promozione matematica. L’Invicta, invece, reduce da 3 sconfitte consecutive, avrebbe voluto consolidare il suo terzo posto (Firenze Volley l’incalza da vicino) per poter almeno disputare i play-off.

Il primo set prende avvio con l’Affittitalia Volley carica, subito pronta a spingere sull’acceleratore. Il vantaggio che ne segue fa segnare 6-0 sul tabellone. Nonostante il divario, i Grossetani riescono a rimettersi in carreggiata tanto che, sul 13-10, coach Ciabattoni decide di chiamare il time-out. I Rossoblu, non senza l’aiuto di qualche errore toscano, aumentano i punti di distacco a + 5 in più occasioni. Il vantaggio sfuma quando, dal 21-16, l’Invicta si porta in parità a 21 punti. Da qui, un errore di Bastianini, un attacco di Ubaldi, un ace di Mancini e di nuovo una schiacciata di Ubaldi chiudono il set: 25-21.

L’andamento iniziale del secondo set è piuttosto equilibrato. Le due squadre lottano punto a punto fino al 9 pari, quando l’Affittitalia concretizza alcuni break che la portano a +4 al secondo time-out tecnico (16-12). Il vantaggio di San Benedetto rimane tale, finché Grosseto non piazza un contro break significativo, sul 19-15, che li riporta a -1 (19-18). Da qui, inizia un periodo strano in cui i padroni di casa non segnano direttamente, ma i punti che accumulano sono il frutto degli errori avversari. Di inerzia i Sambenedettesi si ritrovano al 23 pari, dove riscoprono la voglia di mettere a segno attacchi propri: Baldasseroni prima e Mancini poi chiudono a proprio favore il parziale (25-23).

Nel terzo set, le due compagini sgomitano per prevalere l’una sull’altra, ma sono i Toscani a farsi trovare in vantaggio nei due intervalli canonici (7-8 al primo e 13-16 al secondo time-out tecnico). Entrano Piccirillo e Di Giacomo e l’effetto del cambio si fa sentire. Viene annullato il vantaggio avversario (16-16), ma dal 17-17 ancora una volta gli ospiti staccano di qualche punto San Benedetto, che resta indietro a guardare Bastianini prendersi il set (21-25).

Parte nuovamente all’offensiva l’Invicta, nel quarto parziale. Guadagna terreno sull’avversaria, tuttavia non riesce a staccarla per più di 3 lunghezze. D’altro canto, nonostante il nervosismo che si respira nella metà campo rossoblu, a turno i giocatori dell’Affittitalia si rendono protagonisti di belle azioni che tengono aperto il set. Raggiunto il 13 pari, Mancini e soci si portano avanti e non si fanno più riagguantare. Serafini mette a terra la palla del 24-19. Baldasseroni, invece, vanifica il primo match ball con un attacco out, a cui segue un muro di Bastianini su Mancini. Il capitano non si fa sorprendere due volte: preciso come un chirurgo affetta la difesa avversaria e mette fine al match (25-21).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 612 volte, 1 oggi)