GROTTAMMARE – «Sarà una giornata ricca di poesia e riconoscimenti» afferma il presidente dell’associazione Pelasgo Peppe Gabrielli in riferimento alla giornata di premiazione dei tre vincitori del Primo concorso di Poesia nella Perla dell’Adriatico, che si svolgerà sabato 17 aprile. I tre vincitori, su 181 partecipanti a livello Nazionale, godranno come premio finale di un soggiorno presso il residence le Terrazze.

Conosciamo meglio i vincitori: ad aggiudicarsi il primo premio della poesia sezione in lingua, Roberto Mestrone di Torino con la poesia “Tenerezza”. Il primo classificato per la sezione dialetto è Giuseppe Vultaggio di Trapani con la poesia “Ascùtame ventu”, a Vittorio Verducci di Notaresco Teramo va il primo premio della sezione metrica con la poesia “Memorie lontane”.

«Non è facile organizzare, a livello nazionale, un concorso di poesia – afferma il presidente di giuria e scrittore Giovanni Di Girolamo – per noi è stato un grande risultato quello ottenuto, soprattutto dal punto di vista qualitativo». Un altro premio speciale verrà dato direttamente dall’associazione Pelasgo968, organizzatrice del concorso, e dal Comune di Recanati, con cui il premio è gemellato, in simbiosi con “L’infinito festival” e il circolo Insieme Per La Cultura di Mestre, aggiudicatosi da Carmelo Consoli di Firenze, con la poesia “Dal finestrino di un treno”.

A fine premiazione, prevista per le 21, presso il Residence le Terrazze, si terrà una cena di gala con la partecipazione delle autorità, della giuria esaminatrice e dei poeti. L’ingresso alla cena è di 35 euro di cui il ricavato sarà devoluto all’associazione “Bambini Chernobyl” di Villa Rosa di Martinsicuro.

Non solo riconoscimenti per i poeti, infatti, come sostiene Giovanni Di Girolamo molte delle poesie presentate saranno inserite in una raccolta che sarà pubblicata dalla casa editrice “Menna” di Avellino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 948 volte, 1 oggi)