SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Dalla conoscenza, la democrazia. Difendere il lavoro e dare futuro ai diritti”. Si intitola così il secondo congresso nazionale della Federazione Lavoratori della Conoscenza, che si svolge dal 14 al 17 aprile presso il Palariviera di San Benedetto del Tronto.Il programma di 4 giorni, molto denso e ricco di interventi, si è aperto mercoledì mattina con la relazione introduttiva di Domenico Pantaleo, segretario generale della Flc, per poi proseguire nel pomeriggio con la conferenza dal titolo “Dalla conoscenza, la democrazia. Lezioni sulla Costituzione”.

Giovedì 15 aprile, dopo la presentazione del 1° Bilancio sociale della Flc Cgil, alle ore 16 ci sarà una tavola rotonda intitolata “La contrattazione nei settori della conoscenza”, a cui parteciperanno i segretari generali Francesco Scrima (Cisl Scuola), Alberto Civica (Uilpa Ur Afama) e Domenico Pantaleo, insieme al docente di Sociologia Economica Mimmo Carrieri.

I lavori riprenderanno la mattina di venerdì 16 aprile, con gli interventi dei delegati, a cui seguirà l’intervista di Ermanno Detti al professor Tullio De Mauro. Nel pomeriggio il congresso si trasferirà ad Ascoli, dove al Teatro Ventidio Basso si svolgerà alle ore 16 la tavola rotonda “Federalismo e settori pubblici della conoscenza”, nella quale interverranno il ministro Raffaele Fitto, il sindaco Castelli, Mariangela Bastico e Domenico Pantaleo.

Il congresso si concluderà sabato mattina al Palariviera. Chi volesse potrà anche seguire la diretta e i resoconti degli interventi via Internet collegandosi al sito del congresso Flc.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 495 volte, 1 oggi)