ROMA – Raimondo Vianello è morto: avrebbe compiuto 88 anni il 7 maggio. Attore e conduttore televisivo, assieme alla moglie Sandra Mondaini ha formato forse la coppia più longeva e popolare della televisione italiana. Da giovane aveva aderito, come bersagliere, alla Repubblica di Salò, poi fu detenuto in un campo di concentramento nazista.
La sua carriera ha avuto inizio negli anni Cinquanta: nel cinema aveva recitato assieme ad attori come Totò e Ugo Tognazzi (con quest’ultimo formerà una coppia comica di notevole spessore negli anni a seguire, in tv). Si è sposato nel 1962 con Sandra Mondaini, e con lei ha condotto tra gli anni Settanta e Ottanta alcuni varietà della Rai: “Sai che ti dico?”, “Tante scuse”, “Stasera niente di nuovo”. Dagli anni Ottanta entrambi si erano trasferiti a Mediaset, dove, oltre a popolari sit-com, aveva condotto anche la trasmissione sportiva calcistica Pressing.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.037 volte, 1 oggi)