Da Riviera Oggi 818 in edicola
Serie B2 Maschile: Affittitalia Volley SBT – Sabini Castelferretti 3-0 (25-23; 25-13; 25-23)
Affittitalia: Ciancio (L), Ricci, Ubaldi 13, Campagnani n.e., Medori 1, Di Giacomo 1, Serafini 6, Mancini 17, Zagaria n.e., Faraone 7, Piccirillo, Baldasseroni 7. All. Massimo Ciabattoni.
Sabini Castelferretti: Malatesta 11, Oprandi, Ridoni, Serafini 11, Ilari 1, Turiani 4, Brocanelli 1, Gambini n.e., Lippi n.e., Mancinelli n.e., Silvetti 4, Ortolani 3, Provinciali (L). All. Carlo Speranza.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quella che si prospettava essere una gara difficile, a causa del momento positivo che l’avversaria stava vivendo, bisogna dirlo, si è rivelata meno insidiosa del previsto. Così, sul parquet del PalaSpeca, anche la Sabini Volley di Castelferretti cade di fronte alla prorompente Affittitalia Volley che, con altri tre punti conquistati, tiene a distanza le contendenti Jesi e Grosseto, rispettivamente di 8 e 9 punti.

Il primo set prende avvio in modo decisamente equilibrato, tanto che le due compagini si contendono ogni punto, senza mai riuscire a prendere un vantaggio significativo. La situazione si sblocca dal 13-12, quando, con Mancini in battuta, si riesce a costruire un distacco più consistente: +5 sul 17-12. A determinare tale situazione contribuiscono anche le giocate appannate della squadra ospite, che tenta comunque di non farsi sganciare completamente dall’Affittitalia. Il recupero le riesce perfettamente: dal 22-18, il Castelferretti si riporta in parità a 22 e poi di nuovo a 23. La palla del 24-23 è messa a terra da Ubaldi, mentre è Malatesta con una schiacciata out a regalare il parziale ai Rossoblu.

Nel secondo set, i ragazzi di Massimo Ciabattoni si portano subito in vantaggio: al primo time-out tecnico sono 3 i punti di differenza che aumentano, nel secondo, fino a 8 (8-5 e 16-8). Gli avversari commettono molti sbagli, in battuta e in attacco, tanto che il computo finale degli errori-punto del set sarà di 13 unità. Per cercare di mettere un freno all’avanzata sambenedettese, coach Speranza chiama un doppio cambio: sul 18-9, entrano Oprandi e Ilari. Ma la manovra non sembra dare i frutti sperati. Cresce il vantaggio rossoblu, laddove gli Anconetani stentano a rosicchiare qualche punto. Il set si conclude senza sorprese sul 25-13.

Nel terzo parziale, l’Affittitalia scende di tono, lasciando maggiori opportunità agli ospiti, che ne approfittano per portarsi avanti di 2/3 punti. L’impressione che si ha è di un’avversaria che, nonostante il vantaggio, soffre particolarmente l’autorità dell’Affittitalia la quale, se decide di giocare bene, non conosce ostacoli di sorta. Ed infatti, dopo un secondo time-out tecnico suonato sul 14-16, prima si ritorna in parità (17-17) e poi si lotta punto a punto. Quando il Serafini anconetano segna il 23 pari, sono bravi Ubaldi in attacco e Baldasseroni a muro a togliere il fiato e il match alla rivale (25-23).

Il prossimo impegno di campionato, di nuovo in casa Affittitalia Volley, vedrà la squadra sambenedettese coinvolta nella difficile gara contro la terza in classifica, Invicta di Grosseto. A 4 partite dalla fine della regular season è importante centrare anche questa vittoria per poter tenere a distanza le insidiose inseguitrici e guadagnare la promozione col primo posto in classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 620 volte, 1 oggi)