ASCOLI PICENO – Deborah Caprioglio sarà in scena giovedì 15 e venerdì 16 aprile al Teatro Ventidio Basso in “Il Sogno di Lisistrata. Archeocabaret”, una produzione della compagnia teatrale Synergie Teatrali e del Ventidio Basso con la collaborazione dell’Amat. Lo spettacolo prende spunto dall’opera di Aristofane, commediografo greco vissuto nel V secolo, periodo in cui si combatteva tra Sparta e Atene la guerra del Peloponneso. Lisistrata, questo è il nome originale dell’opera, è l’eroina che organizzò, d’accordo con le altre donne ateniesi, uno “sciopero” del sesso nei confronti dei propri mariti come stratagemma per far cessare il conflitto.

Synergie teatrali ripropone alcuni dialoghi selezionati dalla commedia aristofanea per affronare temi universali e di grande modernità come la guerra, il potere e il ruolo delle donne.

«Le donne quando decidono di unirsi riescono a fare grandi cose – afferma Deborah Caprioglio – Ho accettato d’istinto e con entusiasmo di impersonare Lisistrata in questo spettacolo che affronta temi di grande attualità e che fa porre un grande interrogativo: Aristofane è un autore profondamente moderno o sono gli uomini che non cambiano mai, con gli stessi pregi e soprattutto, se si pensa alla guerra, gli stessi difetti?».

Dopo gli esordi giovanissima nel grande schermo con ruoli erotici in “Paprika” di Tinto Brass e in “Spiando Marina”, Deborah Caprioglio ha ricoperto anche ruoli drammatici e ha recitato in diverse fiction televisive per poi dedicarsi da qualche anno con discreto successo al Teatro.

L’attrice ha già trascorso diversi giorni nel capoluogo piceno per preparare lo spettacolo che, dopo il debutto del Ventidio, sarà in tornèe durante la prossima estate nei principali festival di teatro classico.

«Sono orgogliosa – ha detto ancora la Caprioglio – di debuttare in un teatro così bello e prestigioso, una piccola “Scala”, in una città meravigliosa che non avevo mai visto ma di cui sono rimasta incantata».

Insieme a Deborah Caprioglio saranno sul palco anche il marito dell’attrice Angelo Maresca, Stefano Tosoni, Gian Paolo Valentini e Stefano Artissunch, che sarà anche regista.

«L’idea di rappresentare Lisistrata – spiega Artissunch – deriva da due progetti a cui avevo già lavorato in passato e che ora si sono fusi in questo nuovo spettacolo a cinque attori: Archeo Cabaret, un monologo a due voci realizzato con Deborah Caprioglio e che ha esordito nell’ambito del Festival Tau 2009 ed un laboratorio realizzato con la collaborazione della Provincia di Ascoli Piceno e dell’Amat a Petritoli. Da queste due esperienze ha preso forma l’idea dello spettacolo, che ripropone il testo classico della commedia di Aristofane, rivisitato in chiave moderna».

E sul palco, a comporre la scena, non ci saranno solo gli attori: «La presenza in scena di fantocci e burattini – spiega ancora Artissunch – rappresenta un omaggio al grande teatro classico: i movimenti degli attori e la loro gestualità diventano così uno strumento fondamentale della recitazione».

«Si tratta di una rappresentazione di prestigio sia per gli attori che vi recitano – assicura l’assessore alla cultura Davide Aliberti – sia per lo spettacolo proposto, una commedia di un grande autore greco che usava l’ironia per affrontare tematiche dell’antica Grecia ancora oggi attualissime».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 851 volte, 1 oggi)