SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ferrara, “Liberamente”; Padova, “Vacanze Weekend”; Modena, “Children’s Tour”. Sono ricche città del nord, sono importanti fiere turistiche. Luoghi in cui territori e strutture ricettive occupano stand, distribuiscono cataloghi con prezzi e immagini suggestive, spazi ai quali partecipa anche il popolo dei vacanzieri alle prese con la scelta del mare per l’estate a venire.

Sono le fiere in cui è ormai tradizione che la Riviera delle Palme presenti le sue bellezze. Andrea Perugini ne è un esperto conoscitore. Segretario dell’Assoalbergatori di San Benedetto, da qualche tempo si è anche messo in proprio, fondando una agenzia di servizi turistici, la Macoper. Imbarca cataloghi, materiali promozionali, gadget per tutti i gusti (caramelle per bambini, specialità gastronomiche, vini e oli per mamme e papà, suggestioni d’arte e collina e natura per single e ragazzi) e va alle fiere a mettere in vetrina il territorio.

«In queste tre fiere – afferma – dalla più generalista a quella specializzata sul turismo familiare, con le mie hostess nel nostro stand abbiamo distribuito oltre 5000 depliant di venti hotel e campeggi, oltre 9000 cataloghi territoriali compilati dalle associazioni di categoria come Assoalbergatori, Aot Grottammare, Acot Cupra, Federalberghi provinciale, la cooperativa Giocamondo di Ascoli. Poi c’era il materiale degli enti pubblici che ci hanno delegato questa vetrina di promozione. L’assessorato al Turismo della Provincia di Ascoli e il Consorzio Turistico Riviera delle Palme».

Prossima tappa, Bolzano, fiera “Tempo libero” dal 29 aprile al 2 maggio. E poi forse Lugano. Mercati appetibili e tradizionali per la Riviera delle Palme, da conservare e migliorare. L’assessore provinciale Bruno Gabrielli approva la strategia di queste ultime fiere e anticipa: «Abbiamo pubblicato un bando per individuare la ditta che gestirà con quotidianità un nuovo portale web per il turismo provinciale. Il sito è già pronto, grazie a finanziamenti regionali del progetto Priamo. Servirà come mezzo di sinergia fra enti pubblici e operatori privati. La Provincia è aperta a collaborare con loro, ovviamente pretendiamo una tracciabilità del materiale che si distribuisce, un riscontro delle persone che si raggiungono».

CAPITOLO PREZZI Famiglie con bambini, turismo sociale, turismo sportivo. Il target del Piceno balneare è questo. Luciano Pompili di Federalberghi provinciale punta al recupero del mercato del Nord Europa, per viaggi di studio e scoperta dei piccoli borghi collinari. «Convegni, eventi mirati, promozione del Piceno come territorio globale: tutti strumenti per estendere la stagionalità».

Prezzi, infine: alti, bassi, da abbassare? Gabriele Di Emidio dell’Assoalbergatori rivendica «quattro anni di prezzi invariati nei listini dell’associazione. Poi c’è l’autonomia dei singoli albergatori, in base ai propri target, ai propri periodi di pienone o di stanca. Per il 2011 l’Assoalbergatori vuole rinnovare il suo sito con una sezione tutta dedicata alle prenotazioni last minute».

Un Piceno dove si mangia bene anche negli alberghi, spesso a conduzione familiare. Non è cosa da poco, e nella determinazione del prezzo conta. Per Elio Basili della Acot di Cupra, associazione di operatori turistici, bisogna «promuovere il territorio e poi coccolare i turisti quando arrivano». Dal cibo all’ospitalità, alla cortesia, al prezzo giusto pur tenendo conto dei costi fissi che però, assicura, sono indice di qualità. «Sono sicuro che torneremo a prendere tanta clientela italiana. Credo che la sensazione migliore che si possa comunicare è quella di una comunità votata all’accoglienza degli ospiti. Sui prezzi promuoviamo pacchetti low cost, ma comunque anche normalmente i nostri prezzi fanno invidia ad altre zone d’Italia».

Insomma, sul capitolo prezzi il concetto espresso da tutti è questo: «Svendite? Sì, ma che siano un’eccezione. Le gare al ribasso sui prezzi innescano spirali che abbassano la qualità. E se si abbassa la qualità, siamo finiti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.082 volte, 1 oggi)